Cronaca Picone

In giro a bordo di una moto rubata, in casa una pistola modificata: arrestati due fratelli

In manette un 26enne e un 22enne del quartiere Picone: il fratello maggiore è stato bloccato dai carabinieri nella zona del porto, in sella ad un motociclo rubato e con una pistola giocattolo priva del tappo rosso. Nell'abitazione dei due i militari hanno poi rinvenuto un'altra arma modificata

Detenzione illegale di armi clandestine e munizioni e ricettazione: di queste accuse dovranno rispondere due fratelli di 22 e 26 anni del quartiere Picone, arrestati dai carabinieri.

I militari, in servizio antirapina nella zona del porto, hanno 'intercettato' e bloccato il fratello maggiore mentre, in compagnia di un pregiudicato 24enne, transitava a bordo di una moto risultata rubata a scooter-4Bari poco prima di Ferragosto. I due sono stati bloccati e perquisiti, e il 26enne è stato trovato in possesso di una pistola giocattolo modello Glock priva del tappo rosso. 

La perquisizione è stata quindi estesa anche alle loro abitazioni. In casa del 26enne, nella stanza condivisa dal giovane con il fratello di 22 anni (già detenuto agli arresti domiciliari), i militari hanno rinvenuto in un cassetto dell’armadio una pistola scacciacani modificata, resa perfettamente funzionante mediante l’innesto della canna di una semiautomatica Valtro Combat cal. 7.65, completa di 4 cartucce inserite nel caricatore e pronta a far fuoco. 

Su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, i due fratelli sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso la loro abitazione, mentre le armi, sequestrate, verranno sottoposte a degli accertamenti tecnici da parte dei militari della S.I.S. del Reparto Operativo, finalizzati ad accertarne l’eventuale coinvolgimento in eventi delittuosi.

Il pregiudicato 24enne, invece, è stato deferito in stato di libertà. 
 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In giro a bordo di una moto rubata, in casa una pistola modificata: arrestati due fratelli

BariToday è in caricamento