Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Controlli durante Bari-Novara, multe e un arresto. Tifoso ferito ad un occhio dallo scoppio di un petardo

Numerose le persone sanzionate per aver cercato di accedere alla stadio senza biglietto. Un 26enne in manette per aver aggredito steward e poliziotti. Indagini in corso per identificare gli autori del lancio di fumogeni e del petardo che ha ferito uno spettatore in curva nord

Il lancio di fumogeni al San Nicola nelle immagini fornite dalla polizia

Un arresto, decine di multe, uno spettatore ferito ad un occhio da un petardo. E' il lato negativo della festa, quella che ieri ha portato migliaia di tifosi a riempire lo stadio San Nicola per la gara Bari-Novara che è valsa ai biancorossi l'accesso ai playoff.

Ma le intemperanze, purtroppo, non sono mancate, così come non sono mancati i 'furbetti' che hanno tentato di accedere allo stadio senza biglietto o sfruttando i ticket riservati a donne e bambini.

In particolare, un ragazzo di 26 anni, D.S., residente a Mola e con precedenti di polizia, è stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Bloccato mentre cercava di superare i tornelli senza biglietto, ha prima aggredito gli steward, poi si è avventato con calci e pugni contro un poliziotto intervenuto in aiuto.  All’arrestato, che sarà processato oggi con rito direttissimo, sarà anche applicata la misura del DASPO (Divieto di Accesso alle manifestazioni Sportive) per un periodo che potrà variare dai 3 ai 5 anni.

Numerose sono state poi le sanzioni amministrative, dell'importo di 170 euro, che scatteranno nei confronti delle persone che hanno tentato di entrare nello stadio senza biglietto e sfruttando le riduzioni pur non avendone diritto. E' invece indagato in stato di libertà un ragazzo incensurato di 29 anni, che aveva tentato di introdurre all’interno dello stadio un fumogeno.

Brutto episodio purtroppo anche sugli spalti. Nel corso del secondo tempo, sull’anello superiore della curva nord, un tifoso barese di 27 anni residente a Terlizzi è rimasto ferito all’occhio sinistro dallo scoppio di un grosso petardo.
 
Gli uomini della Digos indagano per identificare gli autori del gesto e di una decina di altri soggetti, ripresi dalle telecamere dell’impianto di videosorveglianza dello stadio e dalla Polizia Scientifica mentre accendevano fumogeni ed altri artifìci pirotecnici sugli spalti. Se l’attività dovesse concludersi positivamente entro 48 ore, anche in questo caso potrebbe scattare l’arresto in flagranza differita. In caso contrario, gli autori del gesto saranno denunciati per la violazione della legge sugli stadi, con conseguente comminazione del DASPO, per almeno 2 anni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli durante Bari-Novara, multe e un arresto. Tifoso ferito ad un occhio dallo scoppio di un petardo

BariToday è in caricamento