Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Poggiofranco / Via Giulio Petroni

Multiservizi, un dipendente si suicida: "Non ce la faccio più con questa mafia"

La notizia data dal sindaco sulla sua bacheca Facebook. L'uomo si è ucciso lanciandosi dal sesto piano dell'ufficio Lavori Pubblici del Comune. Ha lasciato un biglietto per spiegare le ragioni del suo gesto

"Stamattina un operaio della Multiservizi si è suicidato buttandosi dal balcone di un ufficio comunale. Ho disposto un'indagine approfondita perchè i fatti potrebbero essere collegati alla difficile situazione ambientale dell'azienda. Tutti coloro che hanno qualcosa da riferire possono contattare il Comandante della Polizia Municipale che sta indagando".

E' questo il messaggio comparso sulla bacheca Facebook del sindaco Michele Emiliano intorno alle 10 di stamattina. L'uomo, Vincenzo Pavone, di 41 anni, avrebbe lasciato un biglietto per spiegare le ragioni del suo gesto: "Non ce la faccio più con questa mafia".  Come lasciato intendere dallo stesso sindaco, il gesto disperato del dipendente potrebbe essere legato a problemi legati all'ambiente lavorativo dell'azienda, attualmente commissariata. L'operaio era addetto ai controlli serali degli uffici comunali e all'alba si è lanciato da un ballatoio dal sesto piano dell'ufficio Lavori pubblici.

 

(Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multiservizi, un dipendente si suicida: "Non ce la faccio più con questa mafia"

BariToday è in caricamento