Campi e chiusi e "nel degrado" a Mungivacca, il M5S: "Il Comune li renda accessibili"

La consigliera Alessandra Simone: "Le strutture non sono più fruibili da 4 mesi e versano in uno stato di assoluto abbandono. Area parcheggio scarsamente illuminata"

Campi e giardino "nel degrado" e vialetti dove vi sarebbero "topi, zanzare e nidi d'ape": il Movimento Cinque Stelle al Municipio II chiede chiarimenti al Comune sullo stato di alcune opere del quartiere Mungivacca la cui gestione è recentemente passata al Comune dopo la scadenza della convenzione tra Palazzo di Città e l'azienda Debar Costruzioni Spa che le realizzate e manutenute per 5 anni. Tra queste vi sono due parcheggi, un piccolo parco e zone dedicate alla pratica sportiva, sprovviste di spogliatoi e docce. Le opere sono state consegnate il 27 ottobre scorso al Comune, chiavi comprese: "Ad oggi - spiega la consigliera pentastellata Alessandra Simone - dopo 4 mesi, le opere realizzate, quanto mai necessarie alla qualità della vita dei residenti del quartiere, versano in uno stato di assoluto abbandono. Il giardino e i campi, una volta gestiti da associazioni sportive,  non sono più accessibili ed illuminati, gli arredi del giardino sono da ripristinare,le aiuole e i viali sono invasi da vegetazione infestante e, come se non bastasse, è stata riscontrata in zona la presenza  di topi, zanzare e nidi d’ape. Nell’area parcheggio, già scarsamente illuminata, sono presenti, inoltre, notevoli quantità di rifiuti abbandonati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ho chiesto pertanto alla Ripartizione Patrimonio, Lavori Pubblici e ai relativi assessori - aggiunge Simone - il ripristino dei luoghi, la sostituzione dei giochi, la manutenzione programmata del verde e la fruizione del giardino e dei campi sportivi. La gestione di questi ultimi potrebbe essere affidata, attraverso un bando, ad un’associazione sportiva, come in passato. Ho richiesto, infine, la rimozione dei rifiuti e l' incremento dell’illuminazione e delle alberature nei pressi dei parcheggi.  E’ importante - conclude - che le opere cedute al Comune siano immediatamente accessibili a chiunque, soprattutto se le stesse sono ubicate in un quartiere di periferia che non ha a disposizione altri luoghi di svago e aggregazi​one".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Puglia undici nuovi casi: cinque contagi registrati nel Barese, i pazienti positivi salgono a 170

  • Coronavirus, la Puglia registra 23 nuovi casi. Tre positivi nel Barese: "Due già in isolamento, un altro paziente arrivato da fuori regione"

  • Sei turisti del Lussemburgo in vacanza a Monopoli positivi al covid: il test prima di partire per la Puglia

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Bari usano... il freddo!

  • Sette nuovi casi di Coronavirus in Puglia (su oltre 2200 test): tre sono in provincia di Bari

  • Calci e pugni ai poliziotti nel reparto di ortopedia del Policlinico: arrestato 49enne a Bari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento