menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Liberiamo le campagne del Municipio V dai rifiuti": petizione online dei cittadini

Sul sito Change.org l'appello, promosso dall'Associazione Ecomuseale del Nord Barese, diretto al direttore dell'Arpa, Blonda, all'assessore cittadino all'Ambiente, Petruzzelli, e al presidente del Quinto Municipio, Moretti

"Noi cittadini del 5° Municipio chiediamo che sulla base di monitoraggi ormai effettuati già da lungo tempo, venga avviata una pulizia scientifica del territorio (estendendola progressivamente a tutte le altre aree municipali e metropolitane), a cui non faremo mancare il nostro contributo di ulteriori segnalazioni". Sul popolare sito di petizioni Change.org è stata attivata una raccolta di adesioni. promossa dall'Associazione Ecomuseale del Nord Barese, per sensibilizzare le istituzioni sul degrado delle campagne circostanti Palese, Santo Spirito, Catino e San Pio, invase da rifiuti di ogni genere.

L'appello è rivolto all'assessore cittadino all'Ambiente, Pietro Petruzzelli, al presidente del Munivipio V, Giovanni Moretti, e al direttore scientifico di Arpa Puglia, Massimo Blonda: "Le campagne presenti nel territorio  - si legge nella petizione sono di grande pregio paesaggistico e produttivo e ancora conservano presenze di antica storia: uliveti risalenti all'epoca angioina, pagliai, frantoi, palmenti, antiche necropoli, insediamenti neolitici. Ma ovunque questa straordinaria Storia, che tanto potrebbe dare alla Cultura, alla Didattica, al'Educazione, al tempo libero, al Turismo, è avvelenata da enormi distese di rifiuti, spesso anche tossici, trasportati e scaricati da chi è così convinto di essere furbo e guadagnarci senza pagare i contributi di conferimento alle discariche controllate. E così, residui di lavorazioni edili, lastre di amianto, elettrodomestici, vecchi arredi, riempiono ormai tutti i tratturi, i sottopassi, le aree sotto i cavalcavia, in pratica ovunque si riesca ad arrivare con un furgone o un camioncino". I promotori dell'appello chiedono inoltre che "vengano promosse tutte le possibili iniziative atte a colpire pesantemente gli avvelenatori del territorio e a tutelarlo per il prossimo futuro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento