Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Bari Vecchia / Lungomare Augusto Imperatore

Muraglia, spuntano le transenne: "Alcune pietre a rischio crollo"

L'intervento dei Vigili del fuoco su segnalazione della consigliera comunale Melini: un masso pericolante è stato rimosso, mentre un'altra zona, in prossimità dei campetti di calcio, è stata recintata in attesa di un intervento di recupero da parte del Comune

Pietre "pericolanti" in alcuni punti, e un masso a rischio crollo lungo la Muraglia. A segnalare la situazione di pericolo è stata ieri la consigliera comunale di ScelgoBari Irma Melini, che in seguito ad un sopralluogo ha chiesto l'intervento dei Vigili del fuoco, intervenuti per mettere in sicurezza alcuni tratti della parete, in particolare in prossimità dei campetti di calcio intitolati a Michele Fazio.

"Evidenti i tratti di distaccamento delle pietre, a tratti massi, dal muro di cinta del XVI secolo", spiega Melini, che sottolinea: "L'unico recupero che ricordi a memoria e dell'anno 2000 in occasione del rifacimento di piazza ferrarese è solo per il tratto che va dal mercato del pesce al fortino Sant'Antonio. Il sopralluogo di oggi infatti ha evidenziato dei tratti pericolosi anche per i cittadini che so stanno nei giardini antistanti. In particolare - prosegue la consigliera - proprio in prossimità dei campi sportivi intitolati a Michele Fazio, strapieni di ragazzi e bambini,  ho riscontrato la presenza di un masso pericoloso e ho chiamato i vigili del fuoco e i vigili urbani. L'intervento dei vigili del fuoco ha messo in sicurezza l'area con l'eliminazione del masso e di altri massi pericolosi. I vigili del fuoco hanno anche segnalato che tutte le mura sono in condizione di degrado e anche la seconda parte da me segnalata è da oggi recintata in attesa di un intervento di recupero da parte del Comune di Bari. Al termine dell'intervento riceverò una relazione che trasmetterò anche io all'ufficio tecnico comunale".


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muraglia, spuntano le transenne: "Alcune pietre a rischio crollo"

BariToday è in caricamento