Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Murat / Via Argiro

Fiorisce il murattiano con la "Primavera Mediterranea"

Una mostra nel palazzo della Provincia e le strade del centro invase da fiori, piante, giardini e vere e proprie installazioni che colorano di verde tutto il murattiano

E' una Bari uggiosa quella che accoglie la manifestazione Primavera mediterranea, che alla seconda edizione rifiorisce per le strade del capoluogo pugliese. Un cielo grigio e qualche goccia di pioggia portano alla mente tutt'altro periodo dell'anno, ma quantomeno non si rischia che i fiori si secchino, costringendo a soluzioni paradossali come è successo qualche giorno fa nella capitale. La manifestazione che l'anno scorso attirò la curiosità di molti si riapre a partire da oggi 16 maggio e colorerà le strade fino al 19 Maggio. Nella Sala del colonnato della Provincia di Bari si è dato il via  con l'inaugurazione della mostra Natural Design Exhibition, un'esposizione che guarda alle piante ma sopratutto al design; il curatore, Maurizio Corrado, ha individuato oltre 200 oggetti che contengono piante. Una mostra già presentata al Fuori Salone di Milano e che, per utilizzare una terminologia presa in prestito dal mondo vegetale, non ha intenzione di  mettere radici: sarà infatti presto a Monopoli nel Borgo degli Ulivi e poi ancora Bologna, Roma per poi tornare a Bari il prossimo anno.
 
La mostra, nelle intenzioni del suo curatore, si rinnoverà ad ogni esibizione adattandosi al posto. Questa è solo la prima delle iniziative previste per la quattro giorni della manifestazione dedicata alla Primavera che proseguirà poi con un fitto calendario d'incontri, workshop, laboratori, aperitivi verdi, piccole conferenze, green party, aperti a tutti i cittadini insieme a una serie di incontri dedicati ai professionisti e che poi continuerà con una appendice nella prossima edizione di Agri Levante che si terrà ad ottobre presso la Fiera del Levante.

Via Argiro sembra però la parte della città che più beneficia di questa manifestazione. Questa mattina sono ancora in corso gli ultimi ritocchi ai giardini - sia quelli gestiti dai negozianti che quelli della manifestazione - che decorano la via. A questo si aggiungono le fantasiose creazioni all'uncinetto realizzate da Yes, We Knit, appositamente commissionate dagli architetti Vallone e Rubino per l'evento.

I negozianti non dimenticano però la situazione di via Argiro che vive sospesa in attesa di lavori che ne definiscano l'aspetto. Tutti si dicono molto contenti dell'arrivo dei fiori, ma spiegano: “Tutto questo durerà quattro giorni, dopodiché la via tornerà all'aspetto scarno al quale ormai siamo abituati”. Una situazione che si trascina da molto tempo: “Era prevista per aprile l'istallazione di panchine, ma ancora non si vede nulla – ci spiega un commerciante di “Spazio Casa” - sarebbe necessario pensare magari alla pianificazione di un calendario di attività come questo che permettano alla via di vivere, contando che la vigilanza siamo costretti a pagarla di tasca nostra”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorisce il murattiano con la "Primavera Mediterranea"

BariToday è in caricamento