Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

'N.o. Barrier' alla 1^ Conferenza sulle Migliori Pratiche di Cooperazione Territoriale Europea

Il progetto di paternariato mira a rafforzare i percorsi di inclusione sociale delle persone diversamente abili attraverso il 'turismo sostenibile'

'N.o. Barrier' risulta tra le migliori pratiche di cooperazione territoriale europea. Il progetto è finanziato nell’ambito del Programma di Cooperazione Territoriale 'Grecia/Italia 2007–2013' e vede la Provincia di Bari capofila di un parternariato composto da Provincia di Lecce, Comune di Bari, Comune di Nardò, IPRES, Università di Bari-CIRPAS, Region Western Greece e Region of Ionian Islands.

N.O. BARRIER - L'obiettivo è quello di rafforzare i percorsi di inclusione sociale delle persone diversamente abili attraverso il 'turismo sostenibile'. Si pensa a un set organico di interventi per ridurre le barriere che non permettono il pieno uso dei territori a queste persone, agendo sia su quelle di tipo fisico-materiali, sia su tutti quegli ostacoli culturali e sociali che allontanano i diversamente abili dalla fruizione turistica.

LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO - La presentazione dell'iniziativa avverrà nell’ambito della 1^ Conferenza Europea sulle Migliori Pratiche di Cooperazione Territoriale Europea che si svolgerà l’8 ed il 9 maggio a Salonicco.

Il progetto 'N.o. Barrier' ha infatti risposto positivamente ai criteri fissati dalla Commissione esaminatrice per le best practice ed è stato quindi ritenuto idoneo a partecipare alla Conferenza Europea. Le migliori pratiche selezionate a Salonicco potranno non solo condividere esperienze ma anche presentare materiale promozionale a rappresentanti dell’Unione Europea.

I COMMENTI - “E’ un ulteriore riconoscimento che arriva ai nostri progetti comunitari risultati, in molti casi, innovativi e concreti ed in grado di contribuire sensibilmente a migliorare la fruibilità dei territori", ha commentato il Presidente della Provincia di Bari Francesco Schittulli, "In questi anni abbiamo colto ogni opportunità di finanziamento comunitario attraverso un ottimale utilizzo delle risorse finanziarie e, soprattutto, con la creazione di proficui partenariati locali e transnazionali. Ci stiamo già preparando per la prossima programmazione comunitaria 2014 – 2020”.

La Provincia di Bari sarà presente a Salonicco con la Dirigente del Servizio Attività Produttive e Politiche Comunitarie, Rosa Dimita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'N.o. Barrier' alla 1^ Conferenza sulle Migliori Pratiche di Cooperazione Territoriale Europea

BariToday è in caricamento