Nasconde una pistola in casa, arrestato 33enne: l'arma occultata nel pozzo in giardino

Un uomo di Locorotondo è finito in carcere dopo essere stato scoperto dai carabinieri a Cisternino: l'arma era completa di caricatore con tre cartucce

Nascondeva in casa una pistola detenuta illegalmente: scoperto dai carabinieri è finito in manette, a Cisternino, un 33enne di Locotorondo, L. R., accusato di detenzione illegale di arma da sparo e di armi clandestine.

A seguito di controlli nella sua abitazione, svolti con l'ausilio dei militari del Nucleo Cinofili di Modugno, l’uomo è stato trovato in possesso di una pistola semiautomatica calibro 7,65 marca “Crvena Zastava mod.70”, di fabbricazione jugoslava, con relativo caricatore contenente tre cartucce. L'arma, sequestrata, era nascosta all’interno del pozzo nero realizzato nel giardino della casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato condotto in carcere a Bari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Barese, ragazzino di 12 anni muore soffocato da una mozzarella

  • Traffico di droga, blitz dei carabinieri nel Barese: smantellata banda, undici arresti

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Giovane assalita da gruppetto di ragazze per le strade dell'Umbertino: "Erano quindici contro una"

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Fiumi di droga nel Barese, il capo gestiva il sistema dal carcere: acquirenti 'attesi' nella palazzina in centro a Mola

Torna su
BariToday è in caricamento