menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto fb assessore Carla Palone

Foto fb assessore Carla Palone

Artisti di strada, shopping e Natale: i baresi scelgono il Centro. Maselli: "Bilancio positivo"

Borgo Antico pieno e vie del Murattiano affollate per il week-end tra eventi, festival e inaugurazioni. L'assessore: "Molto soddisfatto. E' un po' quello che volevamo organizzare e ci siamo riusciti"

Bimbi e genitori tra gli stand del Villaggio di Babbo Natale, code alla casetta di Santa Claus con la Città Vecchia e il Centro presi d'assalto dai baresi per lo shopping natalizio e il Festival delle Arti di Strada che ha animato i vicoli del borgo antico con giocolieri e numeri di teatro: un vero e proprio sabato 'Murattiano', per un lungo week-end durato praticamente una settimana e cominciato con i festeggiamenti di San Nicola e l'Immacolata. In tanti hanno preferito trascorrerlo restando in città anche per le tante alternative presenti, dai mercatini agli eventi: "E' un po' il Natale che volevamo proporre e organizzare: ci siamo riusciti contro le cassandre che attaccano a prescindere" afferma soddisfatto l'assessore comunale alle Culture, Silvio Maselli "ed è stato bellissimo registrare tante presenze di baresi e turisti, mescolati e contenti di godersi gli appuntamenti in programma".

Proprio il Festival B.Art.S, voluto fortemente proprio dall'assessore, ha rappresentato un'ulteriore spinta in più che ha convinto in molti a scegliere la città vecchia: "Ho visto bambini di tutti i quartieri giocare insieme. Sono iniziative che aiutano anche a miscelare i pubblici: L'abbiamo voluto fare a Bari Vecchia perché questo tipo di manifestazioni si svolgono prevalentemente nei centri storici. Gli artisti hanno bisogno di piccole corti, di viuzze e strade ristrette per poter svolgere gli spettacoli. E' andata molto bene. Trovo sbagliato - aggiunge - attaccare e diffondere pessimismo quando non serve". Il riferimento dell'assessore vale anche per via Sparano che, nonostante le palme, ha fatto registrare il tutto esaurito, almeno per quanto riguarda 'struscio' e presenze: "Noi ci limitiamo - aggiunge - a fare delle cose per il bene della città. Per la strada dello shopping è un anno di passaggio e vedremo, l'anno prossimo, quando sarà diventata una delle vie più belle d'Italia, anche grazie a un progetto migliorato ascoltando le esigenze dei cittadini".

Dopo il ricco menu della settimana 'nicolaiana', l'attenzione si sposterà al Capodanno con il concertone di J-Ax e Fedez in piazza Prefettura: "Abbiamo trovato un'ottima soluzione riuscendo a far venire due degli artisti del momento. Baglioni? Ci sarebbe altrettanto piaciuto perché generazionalmente trasversale. Solitamente, però, il pubblico più adulto è meno avvezzo a scegliere il Centro perché magari impegnato con cenoni e organizzazione familiare. Siamo comunque convinti di aver fatto la scelta giusta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento