Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Natale a Bari 2016, si punta su Bari vecchia: "Mercatini, Santa Claus e tanti eventi"

Presentato il bando del ricco cartellone di appuntamenti, dal 6 dicembre al 6 gennaio 2017. La Casa di Babbo Natale si sposta in corso Cavour mentre il villaggio sarà allestito in largo San Sabino

Non più piazza Umberto, interessata dai lavori di riqualificazione di via Sparano e installazione delle nuove telecamere, bensì Bari Vecchia e corso Cavour: cambiano le location del 'Natale a Bari', il cartellone di iniziative in programma dal 6 dicembre al 6 gennaio 2017, organizzato dal Comune. E' stato pubblicato, quest'oggi, su internet, il bando per l'organizzazione degli appuntamenti in programma. Le iniziative costeranno, complessivamente, 140 mila euro, circa 10mila euro in meno rispetto al 2015. La gara scadrà il 22 novembre prossimo.

Anche per quest'anno, il filo conduttore degli eventi sarà Santa Claus: confermata la 'Casa di Babbo Natale', da allestire su corso Cavour, all'altezza di via Cardassi. Il villaggio natalizio, invece, troverà posto in largo San Sabino, nel borgo antico, a pochi passi dalla scuola Filippo Corridoni. I due punti di ritrovo ospiteranno spettacolo, giochi e laboratori per bimbi, oltre a un cannone sparaneve. Per l'Epifania previsto l'arrivo anche della Befana.

Come tradizione, però, si comincerà il 6 dicembre, giorno di San Nicola, con l'accensione dell'albero in piazza del Ferrarese, accompagnato dalle voci di un coro gospel composto da 30 cantanti, per uno spettacolo suggestivo davanti alla chiesa della Vallisa. Confermati anche i mercatini natalizi, sempre nella grande area di accesso tra la Muraglia e Bari Vecchia, e la casa 'Social Christmas' che darà dimora a tutte le attività delle associazioni in collaborazione con l'Assessorato cittadino al Welfare. Il 22 dicembre, invece, vi sarà un concerto di Natale sul sagrato della Cattedrale. Non mancheranno, inoltre, giochi di luce e video mapping in piazza dell'Odegitria e il presepe vivente, allestito nel fossato del Castello Svevo il 17,23 e 26 dicembre, oltre alla vigilia dell'Epifania. Sette concerti tra musica classica e tante altre esibizioni di jazz, pop e rock saranno dislocate in varie zone della città, dal Murattiano al Libertà, da Madonnella a Bari Vecchia, assieme a concerti itineranti di marching band e artisti di strada. Il 24 dicembre, invece, tornerà 'Scappati di casa', l'iniziativa per ritrovare e salutare i tanti baresi 'in fuga' per lavoro o studio rientrati in città in occasione delle vacanze di fine anno.  

“Un natale luminoso - dichiara Vanni Marzulli, delegato del sindaco alla promozione del territorio - ricco di eventi rivolti alle famiglie e ai bambini. Quest’anno abbiamo scelto di concentrarci su nuovi poli di attrazione, corso Cavour, piazza Chiurlia, largo San Sabino, piazza dell’Odegitria e castello Svevo, con l’intento di creare un percorso tra le vie del quartiere murattiano che guidi i cittadini fino alla città vecchia, dove saranno concentrate gran parte delle attività durante l’intero mese. Il nostro obiettivo è animare scorci meravigliosi di Bari vecchia ancora poco conosciuti, valorizzandone le caratteristiche e la bellezza. Tanti gli eventi musicali e artistici che si susseguiranno lungo trenta giorni dedicati al Natale, che avranno come obiettivo principale quello di attirare cittadini e visitatori che potranno riscoprire Bari come meta per il proprio tempo libero e per lo shopping. Questo nell’ottica di sostenere le attività commerciali e di riposizionare Bari tra le città più importanti del panorama culturale e commerciale della nostra regione. Tante saranno le sorprese previste per queste festività, a cominciare dal grande albero di Natale”.

“Bari è una città che inizia a essere consapevole del suo ruolo, della sua bellezza, della sua attrattività - ha invece spiegato l’assessore comunale alle Culture Silvio Maselli -. Abbiamo voluto esaltare queste caratteristiche con un programma natalizio che dia centralità al calore della festa natalizia, pensando ad aree dedicate ai più piccoli come ai loro genitori, con un’idea di bellezza da raccontare tutti insieme, mentre saremo impegnati nelle frenetiche giornate dei doni, aiutandoci a recuperare il senso vero del Natale, il suo raccoglimento, la solidarietà, la cura degli altri. Natale a Bari si confermerà come il periodo più coinvolgente e appassionante dell’anno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale a Bari 2016, si punta su Bari vecchia: "Mercatini, Santa Claus e tanti eventi"

BariToday è in caricamento