menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Natale nel segno della solidarietà: a Bari tre 'case del dono' per aiutare i più bisognosi

Tre punti di raccolta saranno attivati in città per consentire a chiunque di donare beni alimentari e prodotti per la prima infanzia destinati alle famiglie in difficoltà

Tre 'case del dono' in tre diversi punti della città, per dare a chiunque la possibilità di dare il proprio contributo alla raccolta di beni alimentari e prodotti per la prima infanzia delle famiglie più bisognose.

E' l'iniziativa promossa dal Comune in occasione delle festività natalizie: la raccolta di beni di prima necessità sarà avviata grazie alla collaborazione di alcune realtà parrocchiali, tra cui quelle di San Francesco da Paola e di San Sabino, e dell’Aps Farina 080 Onlus, oltre che del centro polifunzionale per la prima infanzia, la “Casa delle bambine e dei bambini”, che aprirà i battenti a gennaio.

Saranno attivate tre “Case del Dono” in altrettanti punti diversi della città dove i cittadini e le imprese del territorio potranno consegnare beni alimentari e materiali di vario genere per i più piccoli. Successivamente questi saranno distribuiti sia ad alcune famiglie in condizione di disagio economico, grazie alla preziosa collaborazione degli sportelli parrocchiali coinvolti, sia all’Emporio della solidarietà e alla Boutique solidale della “Casa delle Bambine e dei Bambini”.

Le raccolte avverranno in piazza del Ferrarese (presso la Casa del Welfare) e parco 2 Giugno nelle giornate del 23 e 30 dicembre e del 5 gennaio, dalle ore 17 alle 20. In piazza Madonnella, invece, la Casa del Dono sarà aperta solo il 23 dicembre, sempre dalle ore 17 alle 20.

Sarà possibile raccogliere prodotti confezionati e con una scadenza non inferiore a 48 ore dalla consegna. Si potranno donare alimenti trattati ad alte temperature UHT (latte, succhi di frutta), essiccati (spezie, frutta secca), conserve e prodotti secchi (pasta, riso, legumi, biscotti). Invece, non potranno essere accettati prodotti freschi.

I cittadini che vorranno donare beni o prodotti per la prima infanzia da trasferire alla “Casa dei Bambini e delle Bambine”, potranno farlo esclusivamente presso il punto raccolta allestito in piazza del Ferrarese. Le aziende interessate a fornire il proprio contributo al progetto, che con l’inaugurazione della nuova struttura comunale potrà contare su un luogo esclusivamente dedicato al benessere di famiglie particolarmente vulnerabili, potranno mettersi in contatto con l’equipe (emporio@cbb.bari.it) per concordare sia le tipologie di prodotti interessati (abbigliamento, cibo e bevande, giochi e cartoleria, igiene per la persona e la casa, accessori per l’infanzia,giochi e cartoleria e arredo) sia le modalità della donazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento