Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Natalina, tam-tam su Facebook per aiutare la cagnolina abbandonata in una gabbia

Gli esami ai quali è stata sottoposta hanno confermato l'esistenza di una patologia congenita rara. Per alleviare la sua sofferenza dovrà seguire una lunga terapia: i volontari di Legalo al Cuore Onlus lanciano un appello

Risonanza magnetica e tac alle quali è stata sottoposta nei giorni scorsi hanno dato il responso: Natalina, la cagnolina ritrovata abbandonata in una gabbietta ad Acquaviva, è affetta da una rara malattia congenita. In linguaggio medico, si chiama "idrosiringomielia", ovvero la presenza di una quantità maggiore di fluidi nel canale midollare. Concretamente, questa patologia si traduce nella evidente scoliosi che in un primo momento aveva indotto anche a pensare che la cagnetta fosse addirittura cresciuta nella gabbia in cui era stata ritrovata. Ma di sicuro, prima di essere abbandonata, Natalina ha sofferto molto, come testimoniano i suoi smarriti e la sua paura.

Ora però, per cercare di alleviare le sue sofferenze, Natalina dovrà essere sottoposta ad una terapia farmacologica con costante controllo medico ogni quindici giorni. Per questo i volontari di Legalo al Cuore Onlus che si stanno prendendo cura di lei hanno lanciato un appello su Facebook, creando un evento chiedere il sostegno di quanti vorranno contribuire alle cure mediche per Natalina. Tutte le informazioni utili a questo link.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natalina, tam-tam su Facebook per aiutare la cagnolina abbandonata in una gabbia

BariToday è in caricamento