Cronaca

Naufragio Norman Atlantic, chiesto processo per 32 indagati

La tragedia al largo delle coste albanesi nella notte tra il 27 e il 28 dicembre 2014: chiesto il rinvio a giudizio per 30 persone fisiche e due società. Le vittime furono 31

Sono 32 in tutto gli indagati (30 persone fisiche e due società) per i quali la Procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio nell'ambito dell'inchiesta sul naufragio della motonave Norman Atlantic.

Nella notte tra il 27 e il 28 dicembre 2014, 31 persone morirono, e altre 64 rimasero ferite, nel naufragio al largo delle coste albanesi, seguito ad un incendio scoppiato a bordo. Dodici furono i morti accertati, 19 i corpi mai recuperati, su circa 500 passeggeri a bordo.

Il processo è stato chiesto per Carlo Visentini, legale rappresentante della Visemar, società proprietaria del traghetto, per i due legali rappresentanti della greca Anek Lines, noleggiatrice della motonave, le stesse società, il comandante Argilio Giacomazzi e 26 membri dell'equipaggio. 

I reati contestati sono, a vario titolo, cooperazione colposa in naufragio, omicidio colposo e lesioni colpose plurime oltre a numerose violazioni sulla sicurezza e al codice della navigazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Naufragio Norman Atlantic, chiesto processo per 32 indagati

BariToday è in caricamento