Cronaca

Naufragio Norman Atlantic, il numero dei dispersi sale a 18

Si tratterebbe di 16 passeggeri e due clandestini. Intanto dalle autopsie arrivano le prime certezze sui decessi: le vittime sarebbero morte per ipotermia

Sarebbero in tutto 18, secondo l'ultima stima  fornita dalla Procura di bari, i dispersi del naufragio del traghetto Norman Atlantic. Si tratterebbe di due immigrati clandestini siriani, e i sedici passeggeri, tra cui gli autotrasportatori Carmine Balzano, napoletano, e Giuseppe Mancuso, messinese.

Intanto nei giorni scorsi sono stati eseguiti gli esami autoptici sui corpi delle vittime. In tre mesi dovrebbe essere depositata la relazione conclusiva dei consulenti nominati dai pm che stanno indagando. Le cause dei nove decessi sono tutte legate allo shock termico dei naufraghi caduti in mare durante l'incendio del traghetto, mentre i segni trovati su alcuni corpi fanno pensare anche all'azione di squali che hanno agito nelle ore successive alla morte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Naufragio Norman Atlantic, il numero dei dispersi sale a 18

BariToday è in caricamento