rotate-mobile
Cronaca

Bimba nata morta dopo "litigio" tra medici: la Asl risarcisce i genitori con 440mila euro

La vicenda risale ad aprile del 2016: la piccola sarebbe deceduta al 'Di Venere' per un ritardo dovuto a malintesi riguardanti la sala da adoperare per il parto cesareo

Sono stati risarciti con 440mila euro dall'Asl di Bari i genitori della bambina nata morta ad aprile del 2016 all'ospedale Di Venere di Carbonara: l'episodio coinvolse una coppia di genitori molfettesi che sarebbe stata vittima di una serie di malintesi riguardanti le sale da utilizzare per effettuare il parto. Il cesareo, con la sala parto occupata, sarebbe stato dirottato quindi nella sala operatoria principale ma, per via di un improvviso intervento su un'appendicite, il tutto avvenne qualche ora dopo. La piccola venne alla luce senza vita. La Asl ha quindi provveduto al risarcimento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba nata morta dopo "litigio" tra medici: la Asl risarcisce i genitori con 440mila euro

BariToday è in caricamento