rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Donna partorisce in casa, neonato morto: scatta indagine della Procura

E' accaduto a Poggiofranco: all'arrivo dei soccorsi il neonato era senza vita. Disposti accertamenti per capire se il parto sia avvenuto al termine della gravidanza e se il bimbo fosse già morto al momento della nascita

Si sarebbe chiusa in bagno, all'alba di oggi, quando i suoi coinquilini l'avrebbero sentita urlare. La coppia ha così chiamato i soccorsi, ma all'arrivo di 118 e polizia il neonato che la donna aveva dato alla luce era morto.

E' accaduto questa mattina in un'abitazione di Poggiofranco. La notizia è riportata dall'edizione online de La Repubblica Bari. A dare l'allarme su quanto avvenuto - secondo quanto si legge nell'articolo - sarebbe stata la coppia che convive con la donna, una 43enne con problemi psichici. Le due persone, tutori legali della donna, l'avrebbero sentita andare in bagno all'alba e poi urlare. All'arrivo di polizia e 118 il bimbo era già morto.

Gli accertamenti disposti dalla Procura serviranno innanzitutto a chiarire se il parto sia avvenuto al termine della gravidanza o prematuramente, e se il bimbo fosse vivo al momento della nascita o se sia invece nato morto. Tutti elementi fondamentali per comprendere la posizione della donna. Intanto in queste ore la polizia avrebbe già ascoltato le persone più vicine alla 43enne per raccogliere elementi utili alle indagini.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna partorisce in casa, neonato morto: scatta indagine della Procura

BariToday è in caricamento