Cronaca Libertà / Via Nazariantz Hrand

"Processi rinviati fino al 26 maggio", al tribunale di via Nazariantz ci si prepara al trasloco

Dopo la revoca dell'agibilità da parte del Comune, in mattinata avvocati e imputati non hanno potuto prendere parte alle udienze, che in alcuni casi sono state trasferite

"Leggete il decreto, tutti i processi sono rinviati". Il funzionario dei carabinieri all'ingresso del tribunale penale di via Nazariantz ripete la frase, come una cantilena, a tutti gli avvocati e gli imputati che si presentano di buon mattino all'ingresso della struttura. Alcuni di loro non hanno ricevuto la nota a firma del presidente del tribunale, Domenico de Facendis, in cui si indicano i primi provvedimenti urgenti seguiti alla revoca dell'agibilità per l'immobile che da decenni ospita il palazzo di giustizia nel rione Libertà.

Il provvedimento

Di base il provvedimento blocca del tutto l'attività giudiziaria nelle aule, non fisicamente chiuse, ma che comunque in giornata non vedranno celebrare processi. "Tutte le udienze il cui svolgimento è previsto per i giorni 24, 25 e 26 maggio 2018 presso l'immobile di via Nazariantz saranno rinviate" si legge nella nota, a cui seguno alcune eccezioni. Ovvero l'udienza della Terza sezione in programma oggi - che sarà celebrata nell'aula della Corte di Assise del tribunale civile", le udienze di convalida e la contestuale celebrazione del processo con rito direttissimo - anch'esse trasferite nella stessa aula di piazza De Nicola - le udienze del gip e del gup in programma nei tre giorni - che saranno celebrate il 28, 30 e 1 giugno prossimo nell'aula bunker di Bitonto - e le udienze di convalida del gip, che "potranno essere celebrate presso il Palazzo di giustizia di piazza De Nicola nell'aula E al primo piano nei giorni 24 e 26 maggio e nell'aula F al quinti piano il giorno 25 maggio" si legge nel provvedimento.

Faldoni in trasferimento e stato di agitazione

E così a chiunque si presenta in aula viene notificato il rinvio secondo quanto disposto dal presidente del Tribunale. Intanto sembra essere sempre più vicina la data del trasferimento. "I faldoni dei processi con detenuti stanno già venendo spostati altrove" spiega ai presenti Marco Guida, presidente della seconda Sezione del tribunale.

In mattinata l'associazione nazionale magistrati ha anche inviato una durissima nota, denunciando come sia stata malgestita la situazione del palazzo di giustizia di via Nazariantz. E non è escluso che nelle prossime ore possano partire stati di agitazione del personale giudiziario: "Ci riserviamo di adottare più eclatanti modalità di protesta nel caso di perdurante immobilismo del politica e degli organi responsabili di tale disastrosa situazione" scrivono nella nota i rappresentanti di Anm.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Processi rinviati fino al 26 maggio", al tribunale di via Nazariantz ci si prepara al trasloco

BariToday è in caricamento