menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Udienze nella tendopoli, l'appello degli avvocati baresi: "Il ministro Bonafede venga a rendersi conto della situazione"

L'invito lanciato dal presidente dell'Ordine degli avvocati Stefanì: "Contrari alla soluzione prospettata dal Ministero, solo con lo stato di emergenza procedure accelerate per soluzioni in tempi stretti"

“Siamo contrari alla soluzione prospettata durante l’incontro al Ministero e invitiamo il nuovo ministro Bonafede a visitare i luoghi della Giustizia a Bari, tendopoli inclusa, per rendersi conto della situazione in cui versa uno dei più importanti fori italiani": a parlare è il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Bari Giovanni Stefanì, al termine del vertice che si è tenuto oggi a Roma presso il Ministero della Giustizia per discutere della situazione dell'edilizia giustizia barese.

"Gli spazi ipotizzati - prosegue Stefanì - peggiorerebbero la situazione piuttosto che migliorarla: in via Brigata Regina a Bari, infatti, ci sono solo 3.000 metri quadri disponibili mentre la soluzione di Modugno, oltre ad essere inadeguata, aumenterebbe il frazionamento degli uffici, che diventerebbero troppo distanti tra loro e costringerebbero gli avvocati a chiedere il rinvio dei processi. Solo la proclamazione dello stato di emergenza per decreto consentirebbe di intraprendere quelle procedure accelerate necessarie a trovare soluzioni davvero convincenti e in tempi stretti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento