menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una cava dismessa trasformata in discarica abusiva per gli scarti edili: scattano le denunce

Operazione dei carabinieri forestali a Noci: i militari hanno sorpreso un mezzo privo di qualsiasi documentazione e autorizzazione mentre scaricava rifiuti nella cava, attualmente oggetto di recupero ambientale

I militari della Stazione Carabinieri Forestali di Noci hanno deferito alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Bari due persone coinvolte a vario titolo nella realizzazione di una discarica abusiva. Da tempo era all’attenzione dei militari il cantiere di demolizione del mercato coperto di Noci; in particolare avevano posto in essere accertamenti volti a verificare il corretto smaltimento dei rifiuti in esso prodotti. 

La scorsa settimana hanno potuto cogliere in flagranza di reato il conduttore di un autocarro, proveniente dal citato cantiere, che scaricava i rifiuti di demolizione all’interno di una cava dismessa in territorio di Noci. Il conducente del mezzo è risultato privo di qualsivoglia documentazione prevista dalla norma che identificasse la tipologia di rifiuto trasportato ed inoltre l’autocarro non risultava iscritto all’albo dei gestori ambientali. 

In merito alla cava dismessa, i militari hanno accertato che è attualmente oggetto di attività di recupero ambientale, pertanto non poteva essere in alcun modo utilizzata come sito di smaltimento di rifiuti provenienti da demolizione. Tuttavia i militari hanno riscontrato la presenza di diverse centinaia di metri cubi di conglomerato cementizio, laterizi, guaine, pezzi di asfalto, frantumi di cemento, mattoni, il tutto frammisto a materiale inerte terroso e lapideo.  Il conducente dell’autocarro e il rappresentante legale della società che ha in gestione la cava sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per il reato di realizzazione di discarica abusiva di rifiuti speciali nonché di gestione illecita di rifiuti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento