Cronaca Noci

Malore in strada, l'ambulanza arriva dopo 50 minuti: donna muore aspettando i soccorsi. "Inaccettabile"

L'episodio a Noci e il duro sfogo del sindaco Domenico Nisi, che evidenzia "la precarietá del nostro sistema sanitario", ma si scaglia anche contro chi, "in una situazione difficilissima, drammatica e inedita" come quella determinata dal Covid, continua ad avere comportamenti irresponsabili

"Una signora accusa un malore, l’ambulanza arriva sul posto dopo 50 minuti. E nello sgomento e nell' incredulità generale, nella piazza centrale del nostro paese la comunità assiste alla morte di una persona".

A denunciare quanto accaduto sabato sera a Noci è in duro post il sindaco, Domenico Nisi: "La precarietá del nostro sistema sanitario è inaccettabile. Questo dolore e questo lutto, e lo sgomento che tantissimi stamattina mi manifestavano, devono costringerci a riflettere con grande serietà sul tempo che viviamo", scrive il primo cittadino, allargando il suo discorso a quanti, in una situazione "difficilissima, drammatica e inedita" come quella determinata dal Covid (con l'emergenza che sta inevitabilmente impattando anche sul sistema dei soccorsi, dilatando i tempi di intervento delle ambulanze) continuano ad avere comportamenti irresponsabili: "Perché inaccettabile é anche il comportamento di tanti, nonostante gli appelli reiterati: ieri sera fiumane di ragazzi riempivano i viali della Villa comunale e le strade del nostro centro urbano, assembrati senza la benché minima attenzione", scrive Nisi, "Inaccettabile é quello che ho visto stamattina in Piazza Garibaldi: tante mascherine, ma tutte rigorosamente sotto il mento. Inaccettabile é la richiesta di maggiori controlli mentre si disattendono largamente le norme a tutti note. Io trovo inaccettabile che per la salvaguardia della salute di tutta la comunitá debba essere necessario un vigile o un carabiniere per ogni abitante".

"Ripenso ai mesi trascorsi ad occuparmi di questa emergenza, alle contraddizioni del sistema, alla carenza di tanti servizi, a tutto ciò a cui si sta rinunciando, al dolore di chi non può salutare i propri congiunti, alla solitudine di chi affronta il contagio, alla paura di ammalarsi. Vorrei gridare, più di tutti voi, che ogni cosa che non funziona come vorremmo è inaccettabile", prosegue ancora Nisi, che lancia un nuovo appello: "L'unica cosa che, ci piaccia o no, dobbiamo accettare è che siamo in una situazione difficilissima, drammatica e inedita. Tutte le cose che non funzionano richiederebbero che noi, con comportamenti virtuosi, provassimo a mitigare le difficoltà".

donna muore ambulanza noci domenico nisi-2-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore in strada, l'ambulanza arriva dopo 50 minuti: donna muore aspettando i soccorsi. "Inaccettabile"

BariToday è in caricamento