Cronaca

Noci, dipinti rubati nascosti in una stalla: denunciato 39enne

Le tele, risalenti al XV e XVII secolo, erano state trafugate da una chiesa rupestre assieme ad altri oggetti sacri. La scoperta è stata effettuata dai carabinieri in un'abitazione rurale nelle vicinanze di Martina Franca

Erano nascosti tra gli attrezzi agricoli, a pochi metri dalle mucche, in una stalla nelle campagne di Martina Franca, rubati da una chiesetta rupestre nelle vicinanze di Noci: i carabinieri hanno recuperato 3 preziose tele risalenti al XVII e XV secolo, oltre a numerosi oggetti sacri, statue e candelabri, nascosti in un'abitazione rurale di un 39enne, attualmente agli arresti domiciliari. Le opere, catalogate e tutelate dal Ministero dei Beni Culturali, sarebbero state portate via nello scorso mese di settembre dalla chiesetta di 'San Giuseppe', collocata nel complesso rustico 'Giordano Don Marcellino'.

I militari, dopo indagini approfondite, hanno perquisito la masseria, nelle vicinanze di Martina Franca, scoprendo i 3 dipinti: raffigurano rispettivamente 'San Francesco Da Paola' (XVII secolo), 'San Paolo e San Pietro' (entrambe risalirebbero al XV secolo).  Le opere d'arte, sequestrate, verranno ricollocate nella chiesa. Il 39enne è stato denunciato per ricettazione e inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Noci, dipinti rubati nascosti in una stalla: denunciato 39enne

BariToday è in caricamento