Cronaca

Violenta lite in famiglia, aggredisce i genitori poi si scaglia con calci e spinte contro i carabinieri: arrestato 20enne

E' accaduto a Noicattaro: il giovane, nonostante fosse già destinatario di un divieto di avvicinamento ai familiari e poi di dimora nel Comune, si era ripresentato nell'abitazione scagliandosi contro il padre

Era già destinatario di un divieto di avvicinamento ai genitori, più volte violato, tanto che l'autorità giudiziaria aveva disposto a suo carico il divieto di dimora nel Comune di Noicattaro. Nonostante ciò, il giovane, un 20enne del luogo, si era ripresentato a casa dei suoi, aggredendo il padre nel corso dell'ennesima violenta lite.

A far scattare l'intervento dei carabinieri è stata la richiesta di aiuto della donna: il ragazzo, però, per nulla inibito dalla presenza dei militari che gli avevano intimato di fermarsi, ha continuato a inveire contro il padre. A quel punto, i carabinieri hanno cercato di ricondurre alla calma il 20enne, ma sono stati a loro volta aggrediti dal ragazzo con spinte e calci.  Solo dopo qualche minuto, i militari adottando le procedure di sicurezza sono riusciti a bloccare il giovane e ad ammanettarlo. Arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, su disposizione del P.M. di turno della Procura della Repubblica di Bari, informato della situazione, il 20enne è stato accompagnato in carcere.

(foto di repertorio)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta lite in famiglia, aggredisce i genitori poi si scaglia con calci e spinte contro i carabinieri: arrestato 20enne

BariToday è in caricamento