Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Molfetta

"Nord barese penalizzato", i sindaci di Molfetta e Corato contro il piano di riordino ospedaliero

Paola Natalicchio e Massimo Mazzilli si schierano contro la delibera della giunta regionale sulla sanità e annunciano battaglia contro il declassamento dei rispettivi ospedali e la perdita di posti letto

Paola Natalicchio

Dopo l'approvazione del piano di riordino della sanità da parte della giunta regionale, iniziano a delinearsi le prime situazioni critiche nelle strutture ospedaliere interessate dalla delibera. Una delle aree più penalizzate secondo gli amministratori locali è quella del nord-barese.

Per effetto della decisione presa lunedì in Regione, l'ospedale “don Tonino Bello” di Molfetta passa da 101 posti letto a 76. All'interno della struttura chiudono i reparti di cardiologia e urologia e l’ambulatorio di pediatria. La chiururgia generale invece perde 8 posti letto passando a 16 posti, 36 per la medicina generale, 24 per ortopedia e traumatologia, mentre resta invariata la situazione del pronto soccorso traumatologico.

Anche l'Umberto I di Corato, è classificato come "ospedale di base", e avrà 80 posti letto divisi in 32 di medicina generale, 24 di chirurgia generale e 24 di ortopedia e traumatologia, con la chiusura dei reparti di ostetricia e ginecologia, pediatria e cardiologia.

Una situazione ritenuta inaccettabile dai sindaci di Molfetta e Corato, Paola Natalicchio e Massimo Mazzilli, secondo cui si avvantaggiano alcuni territori a scapito di altri. "Sembra che il diritto alla salute, in questa regione sia basato sulla "fortuna geografica" scrive il primo cittadino di Molfetta sulla sua pagina facebook -. "Non pensavamo che la giunta regionale sarebbe davvero arrivata a tanto".

Per questo motivo, i due sindaci, che promettono battaglia, domani terranno una conferenza stampa congiunta nell’area antistante l’Ospedale di Molfetta alle ore 10.30 per poi spostarsi alle ore 11.30 presso l’Ospedale di Corato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nord barese penalizzato", i sindaci di Molfetta e Corato contro il piano di riordino ospedaliero

BariToday è in caricamento