Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Norman Atlantic, caos sul numero dei dispersi. Traghetto sequestrato, due indagati

Dieci le vittime accertate, ma il bilancio potrebbe essere ancora più tragico. La magistratura barese ha disposto il sequestro dell'imbarcazione, comandante e armatore indagati per naufragio colposo, omicidio colposo plurimo e lesioni colpose

Dopo la corsa contro il tempo per salvare i naufraghi, e le complesse operazioni di evacuazione della nave durate oltre 36 ore, il bilancio della tragedia del Norman Atlantic non è ancora definitivo.

CAOS SUL NUMERO DI DISPERSI E SULLE LISTE PASSEGGERI - 427 sono state le persone tratte in salvo (tra cui 44 italiani), e dieci, fino a questo momento, le vittime accertate. Ma è giallo sul numero dei passeggeri dispersi, che secondo le autorità greche sarebbero almeno 38. Secondo quanto si è appreso finora, la difficoltà di determinare con esattezza il numero di persone presenti a bordo, sarebbe legata anche all'esistenza di due liste di passeggeri, una con 458 e l'altra con 478 nominativi. E poi c'è l'ipotesi che a bordo, probabilmente proprio nella stiva in cui è scoppiato l'incendio, viaggiassero anche altri clandestini, oltre ai tre che sono riusciti a salvarsi. Nella notte, la nave San Giorgio della Marina Militare italiana è rimasta sul luogo del disastro per portare avanti le operazioni di ricerca dei dispersi. In giornata la nave, con a bordo altri 180 superstiti, dovrebbe rientrare a Brindisi.

TRE INCHIESTE - Sull'accaduto indagano le tre Procure pugliesi di Bari, Brindisi e Lecce. Ieri sera la magistratura barese ha disposto il sequestro del traghetto - che si trova ancora al largo delle coste albanesi, in attesa che venga deciso in quale porto verrà rimorchiato - e il provvedimento è stato eseguito per rogatoria dalle autorità giudiziarie albanesi. Indagati per i reati di naufragio colposo, omicidio colposo plurimo e lesioni colpose, sono  il comandante della Norman Atlantic, Argilio Giacomazzi, e l'armatore della nave, Carlo Visentini. In particolare, le indagini, oltre a fare chiarezza sulle cause dell'incendio, dovranno anche accertare se l'imbarcazione rispettasse tutti i requisiti relativi alla sicurezza.

LE SALME IN ARRIVO A BARI - A Bari inoltre dovrebbero arrivare in mattinata le salme delle altre vittime del naufragio, oltre alle due che sono già a Brindisi. I corpi saranno portati nell'istituto di medicina legale del Policlinico di Bari per le autopsie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Norman Atlantic, caos sul numero dei dispersi. Traghetto sequestrato, due indagati

BariToday è in caricamento