menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Notte Bianca del "De Viti De Marco": aule e palestre diventano teatri e laboratori a cielo aperto

Nell'istituto di Valenzano laboratori di arte e pittura, musica, poesia e recitazione per una serata all'insegna della cultura e della integrazione scolastica

L'agitarsi delle mani alzate verso il cielo è l’applauso, nella lingua dei non udenti, che regala a tutti i presenti un’esperienza unica.
Si conclude così la prima edizione della notte bianca della sezione associativa dell'Itet "De Viti De Marco" presso il quartiere Lamie di Valenzano. Una serata all'insegna della condivisione e del superamento delle diversità. Uno spazio esclusivo per la scuola in cui poter diffondere messaggi di gioia, di amicizia e di integrazione attraverso canti balli, musica e poesia.

I giovani sono i veri protagonisti della manifestazione, supportati dai loro docenti e dal personale ausiliario. Il dirigente scolastico Michelino Valente e la responsabile della sede valenzanese, Angela Vulpis, inaugurano la serata accogliendo con gioia ed entusiasmo gli studenti della scuola e le loro famiglie. Dalle 20.00 nelle aule del pian terreno dell'istituto attivi i laboratori di pittura e body painting. Dalle 20.30 invece, presso la palestra della scuola, hanno inizio le performance artistiche delle diverse classi impegnate nell'evento. Le esibizioni, divise in due step, sono una escalation di emozione e cultura. Un evento di grande partecipazione e aggregazione dove nessuno è escluso. Ricche di significato le esibizioni sul tema dell'integrazione e inclusione scolastica grazie alle quali i giovani studenti hanno dato spazio alle proprie emozioni e ed alla creatività. Significativa tra tutte la convivenza fra la realtà dei sordomuti e quella udente testimoniata dalle esibizioni su basi musicali e rappresentazioni attraverso la lingua dei segni. I ragazzi sono così veri veicolatori di messaggi di amore e di pace reagendo alle brutture della società con vitalità e ottimismo. La Notte bianca dell'istituto del "De Viti De Marco" è un’occasione di grande festa per tutti. Aule e palestra diventano laboratori e teatri a cielo aperto e nuovo modo, fresco e rinnovato, di vivere la scuola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento