Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Bari Vecchia / Piazza San Pietro

Santa Scolastica, alla scoperta del nostro passato con due nuove app

Aspettando la prima inaugurazione del 31 ottobre, realizzati due programmi, scaricabili su smartphone e tablet, per rendere più accattivante la visita nella rinnovata area archeologica: un tuffo nell'anima storica di Bari

Storico e tecnologicamente al passo con i tempi: il museo archeologico di Santa Scolastica a Bari Vecchia, pronto, seppur in parte, a riaprire i battenti il prossimo 31 ottobre, offrirà un appassionante viaggio nella Bari del passato, utilizzando anche lo strumento simbolo della rivoluzione tecnologica e creativa degli ultimi anni: sono state presentate due app, utlizzabili da smartphone e tablet, per rendere la visita multimediale e conoscere ogni dettaglio della storia di uno dei luoghi più antichi e ricchi di fascino della città, da troppo tempo chiuso al pubblico. Le app, gratuite, fanno parte di un unico progetto, 'Living heritage' che ha visto insieme dal Ministero dei Beni Culturali, Direzione dei Beni archeologici della Puglia, Università di Foggia, Regione Puglia e 3 aziende locali, ovvero Ai², Teseo e Frankhood.

Due app praticmente complementari: con 'Swipe Story' si può percorrere un itinerario storico del museo, mentre, grazie a 'Teca Virtuale', sarà possibile studiare quasi dal vero, visualizzandole in 3d, alcune delle principali opere presenti in collezione: "Abbiamo puntato su Santa Scolastica - afferma il sovrintendente per i Beni Archeologici della Puglia, Luigi La Rocca - perché già prevedeva una multimedialità nell'allestimento, ma non ancora sui supporti mobili. Su questi abbiamo trasferito una serie di informazioni con vari livelli di approfondimento e di dettaglio riguardanti reperti archeologici esposti e la storia del luogo, dal villaggio nell'Età del Bronzo fino ai vari sviluppi nel corso dei secoli. Le app, con giochi e animazioni, sono destinate a un pubblico più giovane, ma ovviamente rendono la visita più interessante e accattivante per tutti".

Una prima parte del museo sarà fruibile già a fine mese: "E' stato completato - spiega La Rocca - l'ingresso dal lato mare. All'interno del Bastione sarà possibile vedere la chiesa di San Giovanni e Paolo, risalente al X secolo, quindi potrà essere visitata anche l'area archeologica di San Pietro". Si tratta di un primo passo importante, in attesa del completamento dei lavori: entro il 2015 l'intero complesso, si spera, sarà fruibile a baresi e turisti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Scolastica, alla scoperta del nostro passato con due nuove app

BariToday è in caricamento