Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca San Pasquale / Via Gaetano Salvemini

Torna la "Piazza dei nuovi stili di vita": domeniche all'insegna dell'alimentazione sana e dello sport

L'iniziativa, già svoltasi in passato, torna in una veste rinnovata: ogni prima domenica del mese stand con prodotti a km 0, artigianato, sport ed esperti di nutrizione

Dall'inizio di aprile per ogni prima domenica del mese, tornerà l'appuntamento con la "Piazza dei nuovi stili di vita". L'evento si terrà, come in passato, nel piazzale Lorusso dalle ore 9 alle 14.

Per coloro che non ne avessero mai sentito parlare, si tratta di una manifestazione culturale che vede protagonisti produttori agricoli, artigiani locali, associazioni di volontariato, associazioni sportive, onlus ed esperti nel campo della nutrizione, della corretta alimentazione e della sicurezza alimentare della FIB (Fondazione Italiana Biologi). 

L’iniziativa è stata presentata questa mattina, a Palazzo di Città, dall’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli, dal presidente del Municipio II Andrea Dammacco, dalla presidente Giovanna Salemmi e dai consiglieri della commissione Cultura del Municipio II, da Maria Campanile, responsabile del progetto pilota “Bari smart nutrition days” della Federazione Italiana Biologi, e da una rappresentanza di biologhe nutrizioniste della FIB.

“Si tratta di un’iniziativa che la ex circoscrizione Carrassi-San Pasquale organizzava da tempo - ha dichiarato l’assessore Petruzzelli - e che ora il Municipio II ripropone in una nuova veste. Quest’anno abbiamo promosso la partecipazione della Fondazione Italiana biologi alla manifestazione. Grazie a una convenzione stipulata con il Comune di Bari i biologi della FIB realizzeranno il progetto pilota “Bari smart nutrition days”, una campagna di sensibilizzazione e di educazione su tutto il concetto che ruota attorno alla nutrizione”.

“Abbiamo voluto riproporre questa iniziativa - ha continuato Andrea Dammacco - implementandola attraverso la sinergia con una serie di soggetti pubblici e privati. Vogliamo che i cittadini di Bari riflettano sul concetto dei nuovi stili di vita, inteso come corretto stile di vita a tutto tondo che comprende una sana alimentazione, ma anche pratica sportiva e un modo corretto di differenziare i rifiuti”.

“Lo scopo della Piazza nuovi stili di vita - ha detto Giovanna Salemmi - è la diffusione della consapevolezza che il raggiungimento del benessere, per le persone e per il nostro ambiente, si ottiene innanzitutto con la conoscenza diquanto sia importante incoraggiare il consumo responsabile di alimenti e prodotti biologici a km 0, la filiera corta, l’agricoltura sostenibile, la biodiversità agraria, gli orti urbani, i gruppi di acquisto solidali; ma anche sviluppare la consapevolezza dei benefici derivanti da un approccio a una vita sana e, quindi, al movimento lento, alla mobilità sostenibile e al ciclismo urbano”.

Gli operatori che intenderanno partecipare, potranno farlo attraverso un avviso che il Municipio pubblica mensilmente, e saranno divisi in tre tipologie. Partendo da via Omodeo, verranno sistemati nella prima parte della piazza in 90 stalli che ospiteranno i gazebo dei partecipanti, divisi per categoria: 30 stand saranno dedicati alla vendita di prodotti agricoli a km 0, filiera corta, prodotti del mercato equo e solidale, prodotti agricoli e caseari di natura biologia e biodinamica; altri 30 saranno destinati alle associazioni che promuovono artigianato locale e manufatti del proprio ingegno; ulteriori 30 saranno riservati alle associazioni di promozione sociale senza scopo di lucro che promuoveranno finalità culturali e sociali.

Nella seconda parte della piazza verranno praticate attività ludico-sportive realizzate dal Coni. Inoltre nell’auditorium della scuola “Re David” si terranno incontri con i cittadini, gli studenti e le rispettive famiglie sulla corretta alimentazione e la sicurezza alimentare, tenuti da biologi nutrizionisti ed esperti di sicurezza alimentare della FIB.

Nelle domeniche già programmate (3 aprile, 1 maggio, 5 giugno, 2 ottobre e 6 novembre), verranno anche trattati argomenti specifici attraverso attività laboratoriali, teoriche e pratiche, di formazione ed educazione: alimentazione e salute, solidarietà, tradizione, artigianato e manufatti pugliesi, riuso, riciclo e baratto, orti urbani, ambiente e igiene urbana, legalità e difesa del consumatore, sport e tempo libero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la "Piazza dei nuovi stili di vita": domeniche all'insegna dell'alimentazione sana e dello sport

BariToday è in caricamento