menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova luce per il parco di via Papalia: partono i lavori nell'area verde a Japigia

L'opera nell'ambito degli interventi previsti su tutto il Municipio: saranno installati 24 pali con luci a led, alti circa tre mesi per evitare l'effetto ombra provocato dalle fronde degli alberi

Arriva la nuova illuminazione nell'area verde tra via Papalia e via Carabellese, a Japigia. Questa mattina l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso, accompagnato dal presidente del Municipio I Lorenzo Leonetti, ha effettuato un sopralluogo nel parco. Si tratta di un giardino densamente alberato con pini e lecci e molto frequentato dai residenti, in particolare per lo sgambamento dei cani.

L’opera, concordata con il Municipio I, prevede l’installazione di 24 nuovi pali di pubblica illuminazione, ciascuno da 50 watt, con luci a led montate su pali di circa 3 metri, in modo da evitare l’ombreggiamento dei rami degli alberi che in questa area sono molto numerosi, ravvicinati tra loro e rigogliosi. L’intervento è stato finanziato con i fondi per la pubblica illuminazione pari a 5 milioni di euro, uno per ogni Municipio, destinati alla realizzazione di impianti in aree sprovviste, come in questo caso, o alla trasformazione di impianti obsoleti in moderni, caratterizzati dalla nuova tecnologia led a basso consumo e da un’elevata efficienza.

“Questa bellissima pineta, da sempre al buio, è stata illuminata tempo fa con quattro proiettori montati sui pali presenti sulle strade contigue - ha dichiarato Giuseppe Galasso - ma la luce è sempre stata molto scarsa, in quanto le chiome particolarmente fitte creano moltissime zone d’ombra. Pertanto, su indicazione del Municipio, siamo riusciti ad inserire anche quest’area nell’elenco degli spazi pubblici che necessitano di un nuovo impianto. Entro questa settimana l’azienda appaltatrice prevede di terminare le operazioni di scavo e posa in opera della nuova linea elettrica, nonché il montaggio dei plinti per i nuovi pali d’illuminazione. Ad agosto, invece, dovrebbero arrivare i nuovi pali e i corpi illuminanti, già ordinati, che verranno montati e messi in funzione nel giro di pochi giorni poiché non necessitano di un nuovo allaccio bensì di un semplice collegamento con la linea elettrica al servizio delle strade limitrofe. Il consumo del nuovo impianto sarà bassissimo, circa 1.200 watt in tutto, quindi sarà molto semplice metterli subito in funzione collegando la rete a quella utilizzata per l’illuminazione stradale e ottenendo con immediatezza un risultato illuminotecnico che sarà molto apprezzato per i benefici offerti dalla luce bianca omogeneamente distribuita, con cui stiamo illuminando la città, indifferentemente da strade, giardini, piazze e luoghi pubblici”.

“Questa è una storia a lieto fine - ha sottolineato Lorenzo Leonetti -. Undici anni fa, quando ero consigliere della V Circoscrizione sotto la guida dell’allora presidente e amico Giorgio D’Amore, decidemmo all’unanimità di illuminare il parco denominato Papalia. Quando stamattina, insieme all’assessore Galasso e alcuni consiglieri, ho eseguito il sopralluogo, mi sono venuti in mente un po’ di ricordi e tante situazioni poco gradevoli di cui è stato protagonista quest’angolo verde della nostra città. Finalmente il giardino sarà illuminato con 24 luci a led di ultima generazione, così come da sempre chiedono i residenti del quartiere Japigia: un grandissimo traguardo nato da una promessa fatta tanti anni fa e che oggi realizziamo grazie al progetto smart 2020. Spero che questa area, nella sua nuova veste, possa essere maggiormente apprezzata e continuare a essere luogo di condivisione e aggregazione”.

 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento