rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Cronaca

Nuove regole per la Ztl a Bari Vecchia, aggiunte ulteriori aree pedonali

Le nuove disposizioni entreranno in vigore dal prossimo 30 gennaio: ridefiniti i 7 varchi di accesso, individuate le 'strade azzurre' percorribili coni veicoli muniti di permesso e le 'strade verdi' dedicate ai ciclomotori

È stata pubblicata l’ordinanza che definisce le nuove regole di attuazione della Zona a tariffo limitato nella Città Vecchia sulla base del recepimento delle modifiche del Codice della strada e degli obiettivi di riduzione del traffico veicolare.

Le disposizioni, che avranno validità effettiva dal prossimo 30 gennaio, intendono favorire la diminuzione dell'inquinamento atmosferico e acustico, oltre a consentire il recupero di spazio per la socialità. Il nuovo provvedimento prevede l’aumento dell’offerta di sosta riservata ai residenti, domiciliati e dimoranti nella Città Vecchia, con riduzione del numero di aree a pagamento disponibili per tutta l’utenza, in ingresso alla Zona a Traffico Limitato attraverso i ganci. In particolare sono assegnate a tutti gli utenti autorizzati le seguenti aree  di piazza San Pietro e Largo San Sabino che assumono così la qualità di parcheggi pertinenziali.

Quale conseguenza della modifica del numero dei parcheggi a pagamento interni alla Ztl, si riducono a 2 i percorsi individuati all’interno del perimetro della Zona a Traffico Limitato sui quali la circolazione è consentita indifferentemente a tutti i conducenti di veicoli.

Sono stati ridefiniti i sette varchi sul perimetro della Zona a Traffico Limitato, di cui cinque (V1, V2, V3, V4 e V5) permettono l’accesso alla Zona a Traffico Limitato e la percorrenza sulle strade azzurre, mentre due (V6 e V7) consentono di accedere alla Ztl transitando sulle aree pedonali esclusivamente per effettuare le operazioni di carico e scarico o per il raggiungimento di passi carrabili in esse presenti.

Sono stati soppressi i settori, in modo tale da consentire ai residenti di parcheggiare i propri veicoli senza rigide appartenenze ad ambiti territoriali circoscritti. L'ordinanza individua le nuove aree pedonali di Largo Albicocca, Strada Albicocca, Largo Maurelli, Vico Maurelli, strada della Torretta, Strada Santa Teresa dei Maschi e strada de’ Gironda.

L’area pedonale che si estende fra Strada Santa Teresa dei Maschi e Strada de’ Gironda è attraversabile da velocipedi, motocicli e ciclomotori, con senso unico avente direzione di marcia da Strada San Benedetto a Strada Lamberti. Inoltre, Strada Santa Teresa dei Maschi è congiunta alla Strada Incuria e alla Strada Verrone, che sono transitabili esclusivamente su due ruote. Le aree pedonali di largo Albicocca e Strada Albicocca, ai loro capi strada incontrano strade percorribili, quali Strada Bianchi Dottula e Strada Arco Alto.

Le nuove disposizioni limitano anche il transito e la sosta nelle aree pedonali che saranno concesse ai veicoli delle Forze dell'Ordine e di soccorso sanitario, oltre ai possessori di veicoli a zero immissioni o dotati di particolari autorizzazioni.

All’interno del perimetro della Zona a Traffico Limitato sono individuate le seguenti strade e piazze denominate 'strade azzurre', sulle quali la circolazione e la sosta sono consentite ai soli veicoli muniti di permesso. I veicoli ammessi alla circolazione sulle 'strade azzurre' dovranno essere condotti a una velocità non superiore a 20 km/h.

Sono state individuate, sempre all'interno della Ztl, le 'strade verdi', sulle quali la circolazione è consentita esclusivamente ai ciclomotori, motocicli e velocipedi. La sosta su queste strade sarà sempre vietata.

Sul perimetro della Zona a Traffico Limitato, sono istituiti e individuati sette varchi, di cui cinque (V1, V2, V3, V4 e V5) permettono l’accesso alla Zona a Traffico Limitato e la percorrenza sulle strade azzurre, condizionato dalle regole stabilite dalla presente ordinanza, e due (V6 e V7) dai quali è possibile accedere alla Ztl transitando sulle aree pedonali esclusivamente per effettuare le sole operazioni di carico e scarico cose o per il raggiungimento di passi carrabili in esse presenti.

I 7 varchi sono: V1 - Strada Porto Nuovo, all’intersezione con Corso Antonio De Tullio, V2 - Via Ruggiero il Normanno, all’intersezione con Corso Antonio De Tullio, V3 - Piazza Federico II di Svevia, all’intersezione con Piazza Giuseppe Massari, V4 - Via Benedetto Petrone, all’intersezione con Corso Vittorio Emanuele II, V5 - Strada San Benedetto, all’intersezione con Corso Vittorio Emanuele II, V6 - Via Michele Genovese, all’intersezione con lungomare Imperatore Augusto, V7 - Arco Largo Urbano II, all’intersezione con lungomare Imperatore Augusto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove regole per la Ztl a Bari Vecchia, aggiunte ulteriori aree pedonali

BariToday è in caricamento