menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovi arredi per le scuole cittadine, il Comune investe 400mila euro

Aggiudicate le gare per l'acquisto di banchi e sedie da destinare sia ai nuovi istituti che a quelli già esistenti. L'assessore Romano: "Entro cinque anni sostituiremo tutti gli arredi vetusti"

Un investimento di 400mila euro per acquistare banchi, sedie e altri accessori da destinare alle scuole comunali. I nuovi fondi si aggiungono ai 100 mila euro già stanziati dall'amministrazione comunale nel 2015 con l’obiettivo, nei cinque anni di mandato, di arrivare a sostituire nelle scuole cittadine tutti gli arredi vetusti e non più adeguati. Le gare per le forniture sono state aggiudicate in questi giorni. 230mila euro saranno destinati agli arredi per le nuove strutture, ovvero gli asili nido Costa e Montessori, e la scuola materna Macchie. Altri 209mila euro saranno investiti per la sostituzione di arredi nelle scuole primarie, secondarie e materne e asili nido già esistenti.

"Quest’anno abbiamo fatto uno sforzo in più rispetto allo scorso anno - dichiara l'assessore alle Politiche giovanili Paola Romano - perché abbiamo proceduto all’acquisto tutti gli arredi per i piccoli che frequenteranno i due nuovi asili nido comunali e la nuova scuola materna Macchie. Abbiamo fatto una ricognizione di tutte le esigenze per intervenire nelle scuole in cui gli arredi erano più datati, in modo da procedere per gradi con le sostituzioni. Alcuni dei nuovi arredi rispondono alle esigenze della scuola senza zaino, una metodologia didattica innovativa cui alcune delle scuole cittadine hanno voluto aderire. Tutto sarà pronto per l’inizio dell’anno scolastico. Per noi la scuola non è soltanto il luogo dove i bambini di Bari imparano a leggere e a scrivere, ma è il luogo in cui trascorrono gran parte della loro vita, per questo crediamo sia giusto che abbiano intorno arredi confortevoli, adeguati e, perché no, anche belli, perché è giusto educare i bambini di oggi, che saranno i cittadini di domani, a vivere in ambienti belli. In questo modo impareranno ad apprezzare la bellezza anche fuori dal contesto scolastico e a tutelarla, prendendosene cura. Per questo speriamo, nell’arco di questi cinque anni, di arrivare a sostituire tutti gli arredi vetusti nelle nostre scuole".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento