menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovi casi Covid a Bari: tra i positivi due bimbi, 60enne in terapia intensiva. Decaro: "Non dimentichiamo le regole"

Il sindaco torna con una diretta Fb a parlare dei "contagi che stanno aumentando". A Bari in dieci giorni i positivi sono quasi raddoppiati. Il primo cittadino: "La maggior parte asintomatici, non una situazione critica ma dobbiamo ricordarci di rispettare le restrizioni"

C'è anche una persona di 60 anni ricoverata in terapia intensiva tra i nuovi casi di positività al Covid-19 registrati negli ultimi giorni a Bari. A fare il punto sulla situazione in città è il sindaco di Bari, Antonio Decaro, che ieri sera, in una diretta Fb, è tornato a parlare della ripresa dei contagi.  "Speravo di non dover più fare dirette simili", ha esordito il sindaco, ma "i contagi stanno tornando".

Come annunciato già dal sindaco in un precedente post, a Bari il 31 luglio erano 22 i concittadini positivi al covid19 in isolamento domiciliare, con una età media di 74 anni, saliti in questi giorni a 43, con un'età media scesa a 49 anni. Di questi, l'unica situazione più critica - ha spiegato Decaro - è rappresentata da una persona di 60 anni in terapia intensiva, mentre quattro persone sono ricoverate nel reparto di Malattie infettive. Tra i positivi risultano anche due bimbi di 5 e 6 anni. 

Una situazione di certo lontana da quelle registrata nei mesi della piena emergenza Covid, ha detto ancora il sindaco) ma che comunque impone di non abbassare la guardia. "Il numero delle persone in ospedale è limitato - ha sottolineato Decaro - il numero delle persone in isolamento tende ad aumentare, molto meno rispetto ai casi che abbiamo vissuto nel periodo del lockdown però sono comunque 43 persone, soprattutto giovani, persone di ritorno dalle vacanze fatte all'estero. In particolare - ha spiegato ancora il primo cittadino - le persone positive a Bari sono persone tornate da Malta e hanno avuto rapporti stretti con i loro familiari e amici e hanno contagiato anche quelle persone. La maggior parte di queste persone sono asintomatiche però io ho l'obbligo - ha aggiunto il sindaco - di ricordare a tutti e a me stesso prima di tutti che dobbiamo rispettare delle restrizioni, dobbiamo mantenere il distanziamento, utilizzare la mascherina che è obbligatoria".

Decaro ha poi rivolto ai baresi un invito a trascorrere le vacanze "nel nostro Paese, nella nostra regione", e a rispettare sempre le regole anche quando si partecipa ad eventi ("Le manifestazioni sono organizzate nel rispetto delle restrizioni anticovid", ha ricordato il sindaco riferendosi anche agli eventi promossi dal Comune di Bari), "altrimenti il contagio ritorna e rischiamo di vanificare tutti gli sforzi fatti finora".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento