Sette cinghiali catturati negli ultimi giorni al San Paolo, l'appello ai residenti: "Non lasciate rifiuti fuori dai cassonetti"

Proseguono le operazioni nel rione alla periferia di Bari. In tutto sono 89 gli esemplari individuati e prelevati dalle campagne attorno al quartiere. Il sindaco agli abitanti del quartiere: "Serve collaborazione di tutti"

Altri sette cinghiali sono stati catturati nelle campagne del quartiere San Paolo di Bari nel corso delle attività di pattugliamento compiute in questi giorni. Cinque dei sette esemplari individuati sono stati prelevati la notte scorsa. Il totale dei cinghiali catturati sale così a 89, grazie al lavoro svolto dal Dipartimento di Biologia dell'Università di Bari attraverso i piani elaborati e approvati dall’Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), in collaborazione con la Regione Puglia e il Comune di Bari. I residenti, in ogni caso, restano preoccupati per una situazione che resta non semplice, tra cassonetti rovesciati e rischio di 'incontri' serali con gli esemplari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindaco Antonio Decaro ha così commentato le ultime catture, attraverso un post su Facebook: " Come abbiamo ripetutamente detto, la presenza dei cinghiali è un fenomeno molto difficile da debellare, ma siamo al lavoro sin dal primo giorno per mitigarlo il più possibile. Ricordiamo però che serve la collaborazione di tutti, evitando nel modo più assoluto di abbandonare resti di cibo fuori dai cassonetti. Questi rifiuti, lasciati in strada, attraggono i cinghiali anche a chilometri di distanza e rischiano di rendere vani tutti gli sforzi che il team dell'università sta mettendo in campo. Ricordiamo anche che non sono animali aggressivi e non attaccano l'uomo, ma se qualcuno li infastidisce, avvicinandosi troppo, si possono spaventare, come tutti gli animali, e la loro reazione può essere molto pericolosa" conclude Decaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento