Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Cresce il numero di positivi al Covid in Puglia: "Focolai nati da cittadini di rientro dalle vacanze". Dalla Sardegna 59 casi, 50 da Malta

Nel bollettino epidemiologico del 4 settembre il dato più alto dal periodo del lockdown (117 casi). Emiliano su Fb snocciola i dati, indicando l'origine dei nuovi focolai nei casi di cittadini pugliesi tornati da zone 'a rischio': "Al lavoro per chiudere le catene di contagio"

La Puglia supera quota 100 nuovi positivi al Coronavirus in un solo giorno. Numeri, quelli riportati nel bollettino di ieri, venerdì 4 settembre, che non si registravano da marzo-aprile, in pieno lockdown. 

Nuovi focolai che sarebbero stati innescati in gran parte da casi di pugliesi risultati contagiati al rientro dalle vacanze, come afferma, in un post su Fb, il presidente della Regione, Michele Emiliano: "Le indagini epidemiologiche sono molto accurate e ci dicono che i focolai pugliesi non sono stati generati da turisti in arrivo in Puglia (vi ricordo che i nostri dipartimenti di prevenzione hanno fatto sempre sorveglianza attiva sugli arrivi da fuori regione senza fermarsi un giorno). La maggior parte dei nostri focolai sono nati da pugliesi di ritorno dalle vacanze in determinate località che sembravano tranquille ma si sono poi rivelate molto esposte al coronavirus", dice il presidente della Regione, che snocciola anche i numeri dei casi di turisti pugliesi risultati positivi al ritorno a casa, con le relative destinazioni: "Malta (50 casi), Grecia (42 casi), Sardegna (59 casi), Spagna (20 casi), Croazia (6 casi)".

"Queste persone  - aggiunge ancora Emiliano - poi hanno avuto dei contatti stretti che, messi in isolamento e monitorati, sono diventati in alcuni casi positivi. Compito dei nostri dipartimenti è rintracciare tutti i contatti e “chiudere” le catene di contagio. La macchina organizzativa è complessa e il nostro lavoro non finisce mai".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cresce il numero di positivi al Covid in Puglia: "Focolai nati da cittadini di rientro dalle vacanze". Dalla Sardegna 59 casi, 50 da Malta

BariToday è in caricamento