Cronaca

Più fermate e tratte veloci da Roma, le novità estive di Trenitalia. Decaro: "Accolte richieste di Bari"

Sarà più facile raggiungere il capoluogo e le località balneari: diventeranno 8 i collegamenti con la Capitale del Frecciargento, con due nuove fermate a Monopoli e Ostuni

In estate sarà più facile raggiungere le località balneari in provincia di Bari con il treno. A confermarlo è Trenitalia, che ha aggiunto una serie di novità per le tratte ferroviarie che arrivano sul territorio. La prima è il nuovo collegamento veloce tra Bari e Roma Termini che vedrà la luce entro l'estate, aumentando così ad otto i collegamenti giornalieri per i treni Frecciargento tra il capoluogo pugliese e la Capitale. Saranno inoltre aggiunte dall'11 giugno al 17 settembre due nuove fermate: Monopoli e Ostuni. Il Frecciargento che parte da Roma Termini alle 8.05 fermerà quindi a Monopoli alle 12.28 e nella 'città bianca' alle 12.47. Al ritorno invece, la cui partenza da Lecce è alle 16.42, le fermate intermedie saranno alle 17.23 (Ostuni) e alle 17.41 (Monopoli).

Saranno inoltre confermato nel periodo estivo i collegamenti del Frecciabianca con la Puglia e dei Frecciarossa Bari-Milano e Taranto-Milano. Per il Frecciabianca, inoltre, saranno previste - sempre dall'11 giugno al 17 settembre - le fermate a Ostuni, Fasano, Monopoli, Vasto, Giulianova, Senigallia, Cattolica e Riccione

Sulle novità 'baresi' di Trenitalia è intervenuto il sindaco del capoluogo, Antonio Decaro: "Voglio ringraziare RFI e Trenitalia - afferma in una nota -  per aver tenuto in conto nella nuova programmazione delle richieste della città di Bari, che finalmente, al pari degli altri capoluoghi di regione del resto d’Italia, avrà collegamenti veloci con la capitale. Saranno due corse Frecciargento, andata e ritorno, che favoriranno i collegamenti con Roma agevolando gli spostamenti di tutti i cittadini verso la capitale. Si tratta di un diritto che finalmente viene riconosciuto anche alle città del sud – prosegue Decaro - che scontano ancora collegamenti infrastrutturali non competitivi. La mia non è una battaglia di campanile, ma la richiesta di un collegamento che ci è dovuto perché Bari, come altre realtà importanti del Mezzogiorno, ha tutte le carte in regola per rappresentare un Sud che vuole e può stare al passo con il resto d’Italia. In ottica di sviluppo e crescita del nostro territorio, poter contare su un ulteriore collegamento rappresenta sicuramente un primo passo. Attendiamo fiduciosi le modalità di attuazione del nuovo collegamento veloce”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più fermate e tratte veloci da Roma, le novità estive di Trenitalia. Decaro: "Accolte richieste di Bari"

BariToday è in caricamento