menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Officina abusiva e deposito di rifiuti pericolosi: scatta sequestro della Finanza

La scoperta in un'area di circa tremila metri quadri a Mola, in cui erano accatastati, senza alcuna autorizzazione, anche materiali speciali come fusti di olio motore, cisterne arrugginite e parti di auto

Un'area di circa tremila metri quadri, in cui era stata allestita un'autofficina completamente abusiva, e in cui venivano 'stoccati', senza alcuna autorizzazione, rifiuti speciali pericolosi e non.

E' quanto hanno scoperto i militari della Guardia di Finanza nelle campagne di Mola. Tra i rifiuti depositati, materiale edile di risulta, pneumatici fuori uso, risulta di plastiche, metalli, parti di motore e di carrozzeria di auto, sanitari in disuso, parti meccaniche di mezzi per movimento terra fuori uso, fusti di olio da motore esausti, e persino un autoarticolato industriale con un carico di cisterne in ferro arrugginite.

Il controllo si è concluso con il sequestro dell’intera area e la denuncia a piede libero delle persone coinvolte all'Autorità Giudiziaria, mentre il meccanico “in nero” è stato segnalato alla Camera di Commercio di Bari per l’irrogazione delle previste sanzioni amministrative.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento