Cronaca Ruvo di Puglia

Officine meccaniche "completamente sconosciute" al fisco: scattano sequestri e denunce

Operazione della Guardia di Finanza a Ruvo e Bisceglie: all'interno dei locali sono state rinvenute attrezzature e strumentazioni oltre a tre persone "impiegate a nero"

La Guardia di Finanza ha scoperto due officine meccaniche, a Bisceglie e Ruvo di Puglia,  per la riparazione di autoveicoli ritenute "completamente abusive e sconosciute al fisco". All'interno dei locali sono state rinvenute attrezzature e strumentazioni oltre ad alcune persone intente a riparare i veicoli. Entrambe le officine sono risultate prive dell'iscrizione nel registro delle imprese degli esercenti l’attività di autoriparazione e dei titoli autorizzativi previsti per legge per l’esercizio dell’attività.

Le attrezzature sono state quindi sequestrate. In un caso, inoltre, sono stati individuati anche tre lavoratori compeltamente 'a nero'. Durante il controllo a Bisceglie, sono stati scoperti anche rifiuti speciali pericolosi, olii esausti, innumerevoli scarti di lavorazione di autocarrozzeria e materiale ferroso di vario genere, conservati in violazione della normativa che disciplina lo smaltimento dei rifiuti. Conseguentemente, sulla base degli elementi di prova acquisiti, le Fiamme Gialle. L'area, di circa 2500 mq, è stata posta sotto sequestro e due persone sono state denunciate per mancato smaltimento di rifiuti speciali. A loro carico anche l’obbligo della immediata bonifica del sito con il ripristino dello stato dei luoghi.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Officine meccaniche "completamente sconosciute" al fisco: scattano sequestri e denunce

BariToday è in caricamento