rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca Carbonara / Stradella Don Ciccio

Omicidio a Carbonara, arrestati i presunti responsabili

Chiuse in poche ore le indagini dei carabinieri: fermati, con l'accusa di omicidio volontario, due cognati del giovane rumeno ucciso

Sono stati arrestati dai carabinieri i due presunti responsabili dell'omicidio di Robert Gabriel Asan, il 30enne rumeno ucciso giovedì pomeriggio a Carbonara. Asan è stato freddato con un colpo di pistola all'addome, mentre si trovava nei pressi della sua abitazione, in stradella Don Ciccio, in una zona di campagna vicina allo stadio San Nicola.

I militari hanno fermato, con l'accusa di omicidio volontario, Michele Tangorra, di 40 anni, e di Nicola Ruggieri, di 48, rispettivamente fratello della compagna di Asan e marito della sorella della compagna.

Sin da subito, i carabinieri del Nucleo investigativo provinciale si erano orientati verso la pista personale-familiare, escludendo qualsiasi collegamento dell'episodio con la criminalità organizzata. Asan era stato scarcerato di recente e aveva precedenti per  estorsione, percosse, rissa, minaccia, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Gli investigatori sono ora al lavoro per ricostruire il movente del delitto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Carbonara, arrestati i presunti responsabili

BariToday è in caricamento