Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Omicidio a Poggiofranco, l'appello di Libera: "Un mese di iniziative per la legalità"

L'associazione per la lotta alle mafie lancia una proposta a tutte le realtà presenti sul territorio: organizzare un calendario unitario di eventi per discutere di legalità e contrasto alla criminalità"

Organizzare in modo unitario un mese di iniziative da tenere sul territorio in favore della legalità. Lo propone, con un appello a tutte le realtà presenti sul territorio che sostengono la legalità, il coordinamento provinciale di "Libera", l'associazione di promozione sociale fondata da Don Ciotti, dopo l'omicidio, avvenuto a Bari in un agguato il 28 agosto, del boss del quartiere San Girolamo, Felice Campanale.

"L'omicidio - spiega il coordinatore provinciale di Libera Alessandro Cobianchi - è solo l'ultima di una lunga serie di conferme: a Bari si sarebbe sparato ancora perchè ogni omicidio ha contribuito a schiudere vasi di violenza; le parole rabbiose e indignate non avrebbero fermato le sparatorie. Occorre ristrutturare il mondo dell'antimafia che va, spesso, in ordine sparso, per rilanciare un'azione nuova''.

''Chiediamo - aggiunge il referente del coordinamento provinciale di Libera - alle associazioni, alle scuole, alle parrocchie, a tutti i gruppi impegnati nel sociale di destinare una giornata del proprio impegno all'organizzazione di un'iniziativa a favore della città al fine di allestire, tutti insieme e fin dai prossimi giorni, un mese di iniziative a sostegno della legalità''. ''Farlo - aggiunge - sarebbe una prima, importante, risposta corale della comunità barese alla violenza e l'inizio di un raccordo sociale che punti sulla coesione quale momento nodale del contrasto alle mafie".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Poggiofranco, l'appello di Libera: "Un mese di iniziative per la legalità"

BariToday è in caricamento