menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio ad Acquaviva: accoltellato dalla moglie dopo una lite, muore 30enne

La coppia si stava separando: l'aggressione sarebbe avvenuta dopo una discussione tra la donna e la nuova compagna del 30enne, intervenuto per cercare di sedare il litigio

Colpito a morte con un coltello al culmine di un litigio, dalla moglie da cui si stava separando. E' accaduto giovedì sera ad Acquaviva: l'uomo, il 30enne Francesco Armigero, già noto alle forze dell'ordine, è stato soccorso dal 118 e portato al 'Miulli', dove è deceduto poco dopo.

La lite tra la moglie e la nuova compagna, poi l'aggressione

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, tutto sarebbe partito da una lite tra la moglie, 29enne del posto, Nancy Lucente, e la nuova compagna della vittima, una 31enne barese, avvenuta nello stabile in cui entrambe le famiglie vivevano, in appartamenti su piani diversi. Armigero, intervenuto per separare le due donne, sarebbe stato quindi colpito dalla moglie con un coltello da cucina: un solo fendente al fianco destro, che si è rivelato letale.

Le indagini e l'arresto

Alla lite e alla successiva aggressione avrebbero assistito diversi parenti della vittima. Il sequestro del coltello,  i rilievi tecnici sul luogo del delitto, eseguiti da personale della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Bari,  e le dichiarazioni dei presenti hanno consentito di accertare le responsabilità della donna, che avrebbe poi confessato. E' stata arrestata per omicidio e condotta in carcere a Bari.

*Ultimo aggiornamento ore 11.45

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento