rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

Omicidio Radicci a Palese: "Qualcuno ha rovistato nei cassetti, forse una persona che conosceva"

Proseguono le indagini sulla morte della 71enne Rosa Maria Radicci, trovata morta nella sua abitazione con una busta di plastica in testa. La donna potrebbe aver lasciato entrare una persona conosciuta, e che, dopo aver cercato nei cassetti, avrebbe rimesso in ordine

Qualcuno avrebbe rovistato nei cassetti dell'abitazione, alla ricerca di qualcosa, per poi rimettere tutto in ordine. Una persona che probabilmente Rosa Maria Radicci conosceva, e che avrebbe lasciato entrare in casa. Poi ci sarebbe stato un litigio, sfociato nel delitto.

E' una delle ipotesi al vaglio degli investigatori che indagano sulla morte della 71enne trovata senza vita domenica sera nella sua abitazione nei pressi del lungomare di Palese. Rosa Maria Radicci, vedova e madre di due figli, viveva sola nella casa dopo la morte del marito. Il suo corpo era riverso nel salotto dell'abitazione, con una busta di plastica in testa, stretta al collo con del nastro adesivo. Le mani della donna erano insanguinate, forse in un tentativo di difendersi o di liberarsi dalla busta.

L'ipotesi della rapina, al momento, sembra perdere forza, anche perchè nella villetta non ci sarebbe stato nulla di valore da rubare.

Nuovi elementi utili alle indagini potranno arrivare dall'autopsia, il cui incarico potrebbe essere affidato domani.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Radicci a Palese: "Qualcuno ha rovistato nei cassetti, forse una persona che conosceva"

BariToday è in caricamento