Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Omicidio Bruna Bovino, in una lettera anonima l'identikit dell'assassino

La missiva, consegnata ai carabinieri, è stata recapitata alla redazione del settimanale locale Fax

Una lettera anonima, con una descrizione dettagliata e un disegno del volto della persona che avrebbe ucciso Bruna Bovino,  la 29enne italo-brasiliana trovata morta nel suo centro estetico a Mola lo scorso 12 dicembre. La missiva è stata recapitata alla redazione del settimanale locale Fax, ed è ora nelle mani degli investigatori, che dovranno valutare se si tratti di un elemento utile alle indagini o invece di un tentativo di depistaggio.

Intanto nel corso di un nuovo sopralluogo nel centro estetico, i Carabinieri hanno sequestrato altre due schede sim, oltre a quella già trovata nei sopralluoghi immediatamente successivi al delitto. L'ipotesi degli investigatori, coordinati dal procuratore aggiunto Lino Giorgio Bruno e dal sostituto Antonino Lupo, è che l'assassino abbia rimosso le schede dai telefoni lasciandole nel locale prima di portarsi via i telefoni che, probabilmente, contenevano messaggi utili alla sua identificazione. Un elemento che rafforzerebbe l'ipotesi secondo cui Bruna conosceva chi l'ha uccisa.

Nei giorni scorsi inoltre i risultati dell'autopsia hanno aggiunto nuovi elementi sulla morte della 29enne. Bruna potrebbe essere stata uccisa con un paio di forbici o un punteruolo: l'autopsia infatti ha rilevato numerosi colpi di arma da taglio e/o da punta sul collo della vittima, sulla parte posteriore e su quella laterale. Dall'autopsia è emerso anche uno stato di soffocamento dovuto a strangolamento ma non è ancora chiaro se a provocare la morte siano stati solo i colpi di arma da taglio o anche la mancanza di aria. La posizione dei colpi inferti lascia intendere che l'assassino fosse alle spalle della vittima o di fronte ma così vicino da poter raggiungere la parte posteriore del collo. Non è escluso inoltre, a quanto appreso da fonti inquirenti, che sulla scena del delitto ci fossero più persone. Quello che appare certo è che il fuoco sia stato appiccato per mascherare le prove e depistare le indagini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Bruna Bovino, in una lettera anonima l'identikit dell'assassino

BariToday è in caricamento