Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Allarme per la guerra tra clan, Emiliano chiede vertice sulla sicurezza

Il primo cittadino chiama il prefetto per chiedere la convocazione del Comitato per l'ordine e la sicurezza. All'alba i funerali 'blindati' del boss Campanale

"Ho chiesto al Prefetto di voler convocare il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica quanto prima perché possano venire affrontate le questioni legate all'evidente recrudescenza criminale che sta interessando Bari ed i territori limitrofi". All'indomani dell'ultimo omicidio di mafia che ha sconvolto la città, il sindaco Emiliano chiede la convocazione di un vertice per far fronte all'emergenza sicurezza che si profila dopo l'agguato di mercoledì sera, che potrebbe segnare l'inizio di una nuova scia di sangue con la ripresa della guerra tra clan rivali.

Dopo aver attaccato il ministro dell'Interno Alfano per la mancata promessa dell'invio di nuove forze di polizia a Bari, il sindaco ha sottolineato la necessità di mettere in campo "azioni congiunte, che vedano compartecipi Forze dell’Ordine, Magistratura ed Ente Locale, da porre in essere per contrastare questi gravi fenomeni criminali".

I FUNERALI DI CAMPANALE - Intanto all'alba si sono tenuti i funerali in forma 'protetta' del pregiudicato ucciso a Poggiofranco. Alla cerimonia hanno potuto partecipare sotanto i familiari della vittima, ma non il figlio Leonardo, tornato in carcere l'8 agosto scorso per violazione degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale.

LE INDAGINI - L'autopsia sul corpo di Campanale, eseguita ieri pomeriggio dal medico legale Alessandro Dell'Erba, darà agli inquirenti nuovi elementi per ricostruire la dinamica dell'omicidio e rivelerà il calibro dell'arma usata dai sicari. Ulteriori risposte si attendono dall'esito degli stub eseguiti nella notte. Gli investigatori stanno inoltre cercando di ricostruire i momenti dell'omicidio: ad agire sarebbero stati due sicari, giunti a bordo di una utilitaria di colore scuro, con il volto coperto da calzamaglia. Hanno sparato i proiettili dal finestrino dell'auto in corsa mentre la vittima si accingeva ad entrare in auto insieme alla moglie e alla nipotina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme per la guerra tra clan, Emiliano chiede vertice sulla sicurezza

BariToday è in caricamento