Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Omicidio Campanella, chiuse le indagini: arrestate altre due persone

In manette un 40enne e una 37enne, ritenuti i complici del killer di Francesco Campanella, ucciso a colpi di pistola sera del 14 novembre davanti alla sua abitazione al San Paolo

Si chiude il cerchio sull'omicidio di Francesco Campanella, il 48enne ucciso a colpi di pistola lo scorso 14 novembre davanti alla sua abitazione alla zona industriale.

GLI ARRESTATI - Dopo i primi due arresti eseguiti a dicembre, tra cui quello del presunto assassino dell'uomo, altre due persone sono state arrestate la notte scorsa dai carabinieri. Si tratta del 40enne Basilio Ciani e della 37enne Marianna Cipriani, accusati rispettivamente di concorso in omicidio e porto e detenzione di arma da sparo e di favoreggiamento personale. Secondo gli investigatori, infatti, la donna avrebbe favorito la latitanza di Antonio Domenico Guglielmi, poi arrestato con l'accusa di aver sparato quella sera a Nicola Lupello, a sua volta in carcere come l'assassino di Campanella.  Ciani, invece, quella sera si presentò a casa della vittima insieme a Lupello, dando vita alla discussione che poi degerò nell'omicidio.

LA DINAMICA DELL'OMICIDIO - In particolare, secondo la ricostruzione fatta dagli investigatori anche grazie ai filmati delle telecamere di sorvegliana presenti nel cortile dell'abitazione della vittima, Ciani e Lupello affrontarono a viso aperto Campanella, mentre Guglielmi, amico della vittima, rimase in disparte, nascosto dietro una fioriera. Nel momento in cui i toni della discussione si erano fatti più minacciosi, Guglielmi era però intervenuto, facendo fuoco e ferendo Lupello, e innescando la reazione di quest'ultimo, che a sua volta ferì a morte Campanella.

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Campanella, chiuse le indagini: arrestate altre due persone

BariToday è in caricamento