Cronaca

Guerra tra clan nell'Hinterland: due arresti per omicidio a Capurso

In manette Luigi Schiavone, 27 anni e il 30enne Francesco Serafino, accusati di aver preso parte all'uccisione di Nunzio Mazzilli, freddato in un circolo il 26 giugno 2009. A luglio scorso altri due arresti nell'ambito della stessa inchiesta

I carabinieri hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere, arrestando Luigi Schiavone, 27 anni e il 30enne Francesco Serafino: il Tribunale del Riesame di Bari ha accolto il ricorso della Procura della Repubblica in merito all'omicidio di Nunzio Mazzilli, 43enne pluripregiuidicato ucciso il 26 giugno 2009 a Capurso mentre si trovava in un circolo ricreativo. Nell'ambito della stessa inchiesta, due mesi fa, erano stati arrestato il 33enne Gaetano Mochetti e Rocco Schiavone, 26 anni.

Le accuse, per tutti, sono di concorso in omicidio, detenzione e porto d'armi, aggravati dall'utilizzo del metodo mafioso. Mazzilli venne ucciso con diversi colpi di pistola e finito con un proiettile alla tempia. Durante la sparatoria venne ferito anche un cliente romeno di 30anni. I carabinieri, nel corso delle indagini coordinate dalla Procura di Bari, hanno collegato l'omicidio nell'ambito della guerra di mala tra i clan Di Cosola e Stramaglia, che ha infiammato i paesi dell'hinterland metropolitano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra tra clan nell'Hinterland: due arresti per omicidio a Capurso

BariToday è in caricamento