Cronaca

Omicidio in un casolare a Carbonara, c'è un arresto: fermato 44enne, intercettato e bloccato a bordo di un treno

Il presunto autore del delitto, un 44enne romeno, connazionale della vittima, è stato intercettato dalla polizia nella stazione Fal di via Cifarelli, dopo una segnalazione relativa a persone ubriache che stavano importunando alcuni utenti. L'uomo è stato così riconosciuto e arrestato

E' stato arrestato ieri sera a Bari  un 44enne romeno, ritenuto responsabile dell’omicidio del connazionale Mihalcea Vasile, 46enne, ritrovato morto la sera del 12 maggio in un casolare abbandonato nel quartiere Carbonara di Bari, con ferite da arma da taglio e da corpo contundente. 

Le serrate indagini condotte dai Carabinieri della Compagnia di Bari San Paolo, coordinati dal Sostituto Procuratore della Repubblica, Giuseppe Dentamaro, hanno consentito di ricostruire immediatamente la dinamica del delitto e di identificare il presunto autore. Gli elementi raccolti dai militari sulla scena dell’omicidio e le dichiarazioni testimoniali acquisite sul posto, hanno consentito alla Procura della Repubblica di emettere un fermo di indiziato di delitto nei confronti dell'uomo, Busuioc Gheorhe, 44enne con precedenti domiciliato a Toritto, che, nel frattempo, aveva fatto perdere le proprie tracce. Le ininterrotte ricerche dell’uomo, condotte da Polizia e Carabinieri su tutto il territorio della città metropolitana, presso i luoghi di possibile ritrovo o le vie di fuga, hanno dato il loro esito nella serata successiva.
 
Una volante della Polizia di Stato di Bari, allertata da una chiamata al 113, è intervenuta all’interno dello scalo ferroviario appulo-lucano di via Cifarelli dove era stata segnalata la presenza di alcuni cittadini stranieri che, saliti a bordo di un treno, in evidente stato di ubriachezza, importunavano gli altri utenti. Sul posto gli agenti dell’U.P.G.S.P. della Questura hanno immediatamente riconosciuto il 44enne di cui erano state diramate le ricerche e insieme ai carabinieri hanno proceduto al fermo dell’uomo, che è stato condotto in carcere a Bari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sono ancora in corso accertamenti sul movente del delitto, maturato nel corso di una lite a seguito di una serata “conviviale” che la vittima e la compagna avevano trascorso insieme a un’altra coppia di stranieri, tra cui il presunto omicida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio in un casolare a Carbonara, c'è un arresto: fermato 44enne, intercettato e bloccato a bordo di un treno

BariToday è in caricamento