menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Leopardi a Valenzano, la Corte di Cassazione assolve il suocero Rocco Lagioia

La Suprema Corte ha dichiarato inammissibile il ricorso della Procura Generale di Bari contro la sentenza di assoluzione emessa dalla Corte d'Assise d'Appello del capoluogo pugliese, con cui si ribaltava la condanna a 16 anni di Lagioia in primo grado

La Corte di Cassazione ha assolto definitivamente Rocco Lagioia, 73enne accusato di aver ucciso il genero ed ex testimone di giustizia, Alessandro Leopardi, corniciaio 38enne di Valenzano, ucciso a ottobre 2014. 

La Suprema Corte ha dichiarato inammissibile il ricorso della Procura Generale di Bari contro la sentenza di assoluzione emessa dalla Corte d'Assise d'Appello del capoluogo pugliese, con cui si ribaltava la condanna a 16 anni di Lagioia in primo grado. Il corpo di Leopardi, secondo le indagini, fu ritrovato carbonizzato e a pezzi solo alcuni giorni dopo la scomparsa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento