Ucciso nel Ravennate, l'autopsia: ucciso con un tirapugni, forse due gli assassini

Le modalità dell'omicidio fanno pensare ad un regolamento di conti, il cui motivo, però, resta del tutto oscuro. Forse due gli aggressori, conosciuti dall'uomo

Potrebbero essere stati due gli assassini di Rocco Desiante, il 43enne originario di Gravina trovato morto sabato notte in un'abitazione del Ravennate. E' quanto emerge dall'autopsia eseguita sul coropo dell'uomo.

Come riporta RavennaToday, il 43enne sarebbe stato ucciso con violente e ripetute percosse alla testa sferzate con un oggetto metallico appuntito, un tirapugni o qualcosa di simile. Un omicidio efferato, che farebbe pensare a un regolamento di conti: per quale motivo, ancora non è chiaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento