menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Freddato a colpi di pistola in auto: omicidio Barbieri a Japigia, indagini in corso

Squadra mobile e Dda al lavoro per far luce sull'agguato in via Prezzolini, costato la vita al 40enne Francesco Barbieri: almeno cinque i colpi esplosi contro la vittima. Tra le piste seguite, quella dello spaccio

I sicari lo avrebbero affiancato, probabilmente a bordo di una moto, mentre era alla guida della sua auto, in via Prezzolini, al quartiere Japigia, nei pressi dell'istituto 'Salvemini'. Almeno cinque colpi, calibro 9x21 (recuperati sul posto dalla polizia) esplosi attraverso il finestrino lato conducente, quattro dei quali hanno raggiunto la vittima - Francesco Barbieri, 40 anni, residente nel quartiere Libertà - alla spalla, al braccio ed uno alla testa.

Gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Bari, diretta dal nuovo capo Annino Gargano, coordinati dal pm della Dda Ettore Cardinali, lavorano a pieno ritmo per far luce sull'agguato avvenuto martedì sera a Japigia, nei pressi del Palazzetto dello Sport.

Barbieri era in auto da solo, alla guida della sua Fiat Freemont. Dopo essere stato colpito, ha perso il controllo dell'auto, che è finita fuori strada, terminando la corsa contro un muretto. Tanto che, in un primo momento, chi ha chiesto aiuto ha pensato ad un incidente. Una chiamata giunta alla polizia municipale ha segnalato la presenza di un'auto finita fuori strada, ma quando vigili urbani e operatori del 118 si sono recati sul posto, scoprendo il corpo del 40enne al volante, hanno compreso che si trattava di un omicidio.

Al contrario di quanto ipotizzato in un primo momento, non ci sarebbe stato alcun inseguimento, almeno stando alle condizioni dell'auto e al modo in cui ha terminato la corsa. Probabimente, Barbieri non avrebbe avuto neppure il tempo di accorgersi di quanto stava avvenendo. L'autopsia, che sarà eseguita nel pomeriggio, servirà comunque ad acquisire ulteriori elementi utili a ricostruire la dinamica dell'agguato.

Nel corso della notte, la polizia ha eseguito alcune perquisizioni, e ascoltato alcune persone vicine all'uomo, per cercare di far luce sull'agguato. Barbieri aveva piccoli precedenti, neppure troppo recenti. Al momento, una delle piste seguite riguarda lo spaccio di stupefacenti, ma le indagini sono soltanto all'inizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento