Cronaca

Omicidio Labianca, rimandata la sentenza di secondo grado per Pupillo

Slitta ancora la conclusione del processo di secondo grado per Giovanni Pupillo, il 33enne di Gravina accusato di aver ucciso l'ex fidanzata Maria Pia Labianca il 24 febbraio 1999. L'arringa della difesa, prevista per oggi, è stata rimandata a settembre a causa di impegni dell'avvocato di Pupillo

Rimandata a settembre la conclusione del processo di secondo grado a carico del 33enne Giovanni Pupillo, accusato dell'omicidio dell'ex fidanzata Maria Pia Labianca, trovata morta nelle campagne di Gravina il 24 febbraio 1999. L'arringa difensiva prevista per oggi è stata spostata al prossimo 16 settembre a causa di impegni dell'avvocato Francesco Paolo Sisto, legale di Pupillo.

Per l'omicidio della ragazza Pupillo è già stato condannato in primo grado a 21 anni di reclusione, ma nella seduta del 16 maggio scorso il sostituto procuratore generale, Vincenzo Ardito, ha avanzato alla Corte la richiesta di un aggravamento della pena a 28 anni, chiedendo di non riconoscere all'imputato le attenuanti generiche.

Maria Pia Labianca, studentessa fuori sede, era tornata a casa per una breve vacanza. Qualche giorno dopo il suo arrivo a Gravina scomparve, per poi essere ritrovata morta dopo tre giorni da un contadino in un casolare: era completamente nuda, con le caviglie strette da una sciarpa e le braccia aperte a croce. Sotto il seno sinistro una ferita da coltello. Secondo l'accusa Pupillo, all'epoca ex fidanzato della ragazza, avrebbe ucciso Maria Pia perchè la ragazza si rifiutava di riprendere la loro relazione, e poi avrebbe allestito la scena del delitto in modo da far pensare ad un rito satanico.

Pupillo fu arrestato il 6 marzo del '99, dopo un lungo interrogatorio al termine del quale confesso'. Pochi giorni dopo, però dal carcere, ritrattò tutto e da allora si è sempre detto innocente. La sentenza di primo grado a suo carico venne emessa solo otto anni e mezzo dopo l'omicidio, il 13 luglio 2007, ma dal 2002 Pupillo è libero per scadenza dei termini di custodia cautelare e lo resterà in attesa della sentenza definitiva di settembre.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Labianca, rimandata la sentenza di secondo grado per Pupillo

BariToday è in caricamento